Domenica, 9 Maggio 2021
via social

La lettera di Adriano Celentano a Fabrizio Corona: "Straziante, trattengo le lacrime. Spropositati 14 anni di prigione"

La missiva è stata pubblicata dal cantautore sul suo profilo Instagram ufficiale all'indomani dell'arresto dell'ex agente fotografico

Adriano Celentano e Fabrizio Corona

Adriano Celentano si schiera in difesa di Fabrizio Corona. Lo fa attraverso il suo profilo Instagram ufficiale 'Celentano Inesistente' a cui affida alcune considerazioni all'indomani dell'arresto dell'ex re dei paparazzi, oggi ricoverato nel reparto di psichiatria dell'ospedale Niguarda di Milano. 

La lettera di Adriano Celentano a Fabrizio Corona

"Caro Fabrizio - esordisce il cantautore - anch'io, come chiunque abbia potuto vedere la scena straziante trasmessa da Giletti, sono rimasto profondamene colpito nel vedere il dolore e la disperazione di una madre che, aggrappata alla tua giacca, piangeva e ti supplicava di stare calmo. Un dolore così grande che pareva uscire dallo schermo, quasi come a sciogliere una lacrima di chissà quanta gente ti stava guardando. E mentre anch'io, a fatica, cercavo di fermare la mia, di lacrima, tutto ad un tratto, come un fulmine a ciel sereno, il mio pensiero si è fermato su di te. Sulla tua persona..."

"Hai indotto i giudici a darti punizione spropositata"

Il riferimento a Celentano è, ovviamente, alle clip pubblicate dallo staff di Corona in occasione dell'arresto: immagini in cui l'ex agente fotografico si mostrava col viso coperto di sangue dopo essersi ferito alle vene, per poi dare in escandescenza con i poliziotti al momento del trasporto in ambulanza. "Tu hai fatto tante stronzate nella vita...  - scrive Celentano, che già nel 2014 chiese la grazia per Corona all'allora presidente Giorgio Napolitano - La più grossa e direi la più pericolosa è quella di aver indotto i giudici a darti una punizione spropositata. Con la scusa di sommare le tue colossali cazzate, cioè ogni cazzata una punizione, ti hanno dato 14 anni di prigione".

Corona arrestato, le lacrime di Belen: "Ieri ho pianto tanto, Fabrizio non è più lucido. Il carcere non è la soluzione"

"Ingiusto paragonare tuoi errori a quelli di chi uccide una persona"

"E qui - si legge ancora - secondo me, sta la grande ingiustizia della giustizia italiana. Si danno 14 anni a uno come te, che ha fatto sì, cose punibili dalla legge, ma non al punto da equiparare i tuoi madornali errori di vita a chi uccide una persona. Non si contano i casi di individui che hanno assassinato una o più persone e, solo dopo 5 o 6 anni di buona condotta, escono di prigione. Forse è ora che la politica, anziché intraprendere affari con quei paesi che fanno sparire le persona tagliandole a pezzi, dica qualcosa sull'arrangiamento-giustizia". 

Fabrizio Corona ricoverato in psichiatria dopo il video del tentato suicidio. Asia Argento: "Non è assassino ma ha disturbi"

"Caro Fabrizio - conclude il Molleggiato nel post da 5mila like - il dolore di tua madre è grande, come grande sarà quello di tuoi figlio. Un bellissimo ragazzo che si trova nel bel mezzo di una grande decisione... che dovrà necessariamente partire da te. Solo tu puoi aggiustare il sentiero, non solo della tua vita, ma di tutte quelle persone che aspettao un tuo segnale, comprese le migliaia di persone che ti seguono su Internet. Io ho un'idea". 

Perché Corona torna in carcere

Fabrizio Corona dovrà scontare in cella un residuo di pena che terminerebbe soltanto a settembre 2024. La decisione dei giudici è arrivata dopo che lo scorso lunedì proprio il sostituto procuratore generale di Milano, Antonio La Manna, aveva chiesto che Corona lasciasse i domiciliari e tornasse in carcere, girando al tribunale di sorveglianza la richiesta di sospensione del differimento della pena.

L'ex fotografo, secondo la procura, avrebbe infatti violato alcune delle prescrizioni impartite dal Tribunale, utilizzando i social network e partecipando a programmi tv,  collezionando - tra l'altro - denunce per diffamazioni e minacce. 

Intanto lo staff di Fabrizio ha lanciato una petizione online intitolata Libertà per Fabrizio Corona che in pochi giorni ha già raggiunto oltre 59mila firme. A rilanciarla anche Belen Rodriguez, showgirl ed ex di Corona, che l'ha condivisa sul suo profilo Instagram forte di otto milioni di follower. 

"Fabrizio Corona in condizioni preoccupanti, ha provato a colpirsi le vene con una biro"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lettera di Adriano Celentano a Fabrizio Corona: "Straziante, trattengo le lacrime. Spropositati 14 anni di prigione"

Today è in caricamento