Venerdì, 7 Maggio 2021
su instagram

Adriano Celentano e Claudia Mori elogiano Mario Draghi (e condannano Erdogan)

La coppia commenta via social il cosiddetto 'sofa-gate' che ha visto protagonisti il presidente turco, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio Ue Charles Michel

Adriano Celentano, 83 anni, e Claudia Mori, 76 (Foto Ansa)

"Claudia mi ha chiesto ospitalità e non posso non dargliela perché lei esiste davvero". Comincia così il post con cui Adriano Celentano commenta sul suo profilo l'episodio che ha visto protagonisti il presidente turco Erdogan, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio Ue Charles Michel. Com'è noto, infatti, Erdogan, in occasione di una fisica ufficiale, non ha fatto sedere la donna al fianco suo e di Michel, relegandola su un divano a lato. E così il 'Molleggiato' presta il suo account Instagram 'CelentanoInesistente' alla moglie Claudia Mori per poter commentare pubblicamente l'accaduto.

"Wilma, dammi la clava! - si legge nel post - Non si può dimenticare quel volgare comportamento del signor Charles Michele, presidente del Consglio Europeo e del signor Erdogan, in occasione della visita della leader dell'Unione Europea ad Ankara. I due signori uomini si siedono e lasciano in piedi la sbalordita Ursula von der Leyen, Presidentessa della Commissione Europea". 

"Michel, si vergogni di essersi seduto: Uomini che non migliorano"

"Uomini che non "migliorano", non c'è niente da fare - prosegue Claudia, che indirizza le sue accuse principalmente verso Michel - Per loro è spontaneo e normale comportarsi sfrontatamente in maniera incivile nei confronti di una donna. Signor Michel, non si vergogna neanche un po'? Lei avrebbe dovuto rimanere in piedi o andare a sedersi vicino alla signora Ursula e lasciare seduto solo il signor Erdogan, lui è abituato. Invece lei è rimasto seduto accanto al signor Erdogan nelle due seggioline di corte preparate per l'occasione, che avrebbero dovute essere tre e non due. 

E ancora: "Signor Erdogan, lei si è piaciuto seduto nella seggiolina di circostanza con in piedi la imbarazzata e sbalordita Ursula perché non c'era la terza seggiolina?". 

La sedia negata ci svela la frattura tra Turchia ed Europa 

Il plauso a Mario Draghi

Infine, il plauso al presidente del consiglio Mario Draghi, che ieri sera, in occasione dell'ultima conferenza stampa, ha condannato quanto avvenuto ("Non condivido assolutamente il comportamento di Erdogan, credo che non sia stato appropriato e mi è dispiaciuto moltissimo per l'umiliazione che ha dovuto subire Ursula von der Leyen", ha dichiarato). "Le scuse questa volta non bastano più - chiosa Mori - ma intanto fatele a tutte le donne. Donne che non dimenticheranno questo Volgare affronto internazionale! Donne che non dimenticheranno il franco intervento di Mario Draghi che non ha esistato a condannare un gesto così dispregiativo".  

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adriano Celentano e Claudia Mori elogiano Mario Draghi (e condannano Erdogan)

Today è in caricamento