Martedì, 19 Ottobre 2021
Spettacoli&Tv

Flavio Insinna contro Ricci: "Basta fango su 'Affari tuoi', deve imparare a perdere"

Il conduttore si è sfogato in un'intervista all'AdnKronos dopo le continue insinuazioni del tg satirico di Canale 5 sulla regolarità del programma concorrente

L'eterna sfida Rai-Mediaset a colpi di ascolti e palinsesti a volte non conosce limiti. Lo sa bene Flavio Insinna che in questa stagione televisiva più di una volta ha dovuto incassare colpi ben assestati da parte della concorrenza. Più di una volta "Striscia la notizia" ha punzecchiato "Affari Tuoi", insinuando dubbi sulla regolarità del gioco dei pacchi.

Sospetti e allusioni che non piacciono al padrone di casa: "Sono sbigottito - si è sfogato Insinna in un'intervista all'AdnKronos - La mia unica sfortuna è di andare in onda nello stesso orario di Antonio Ricci, nel cui vocabolario non esiste il verbo perdere. Io ho imparato che nella vita si vince e si perde. Ed uno che ha il talento di Ricci e che fa tv da quando io avevo i calzoni corti non dovrebbe avere davvero nulla da invidiare a nessuno. E dovrebbe imparare che a volte può perdere anche lui. E che l'avversario non può essere preso a secchiate di fango. Ci sono stati periodi in cui era un continuo insinuare, quotidiano, su imbrogli, inciuci. Tutto fatto in maniera un piuttosto vigliacca, nascondendosi dietro la satira, così in tribunale ti danno sempre ragione. Ragazzi, 'Affari tuoi' è registrato, se ci fossero scene scomode e fossimo delinquenti le taglieremmo, invece facciamo solo in modo che le parti musicali siano ben sincronizzate. Se le statistiche sui rossi e sui blu sono il massimo che riescono a dire di male, va benissimo".

Insomma a Ricci non andrebbero giù gli ascolti dell'avversario che, dal canto suo, non ha niente da temere: "Mi chiedo anche - ha detto ancora Insinna - perché se nutre da così tanti anni così tanti dubbi su questa trasmissione, fin dal primo sorpasso d'ascolti di 'Affari Tuoi' su 'Striscia' ad opera di Paolo Bonolis, non ha mai mandato uno dei suoi intraprendenti inviati a vedere come lavoriamo".

Poi la stoccata finale che mette in ginocchio Striscia: "Se a me facessero una multa per divieto di sosta mi farebbero nero, dovrei emigrare. Se mi succedesse quello che è successo a Fabio e Mingo o a Ezio Greggio mi avrebbero crocifisso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flavio Insinna contro Ricci: "Basta fango su 'Affari tuoi', deve imparare a perdere"

Today è in caricamento