rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Amici

Amici story | Che fine ha fatto Monica Hill: "Non ho mai avuto l'indole della solista. Roberto Cenci ci aveva visto lungo"

É tra le allieve simbolo della prima edizione del talent Mediaset. Dopo varie esperienze televisive ha trovato la sua strada come corista affiancando artisti del calibro di Eros Ramazzotti e Laura Pausini

Oggi ha 44 anni e vive tra Arcore e San Marino con il compagno Giorgio. Professione? Cantante. Ebbene sì, la 23enne Monica Hill di Saranno Famosi è cresciuta e ha coltivato la sua passione, la musica, e tra le svariate esperienze lavorative è una corista di artisti del calibro di Eros Ramazzotti e Laura Pausini. Cosa si porta dietro del talent? Un'amicizia bellissima, quella con Valeria Monetti, che continua ad essere anche oggi un suo punto di riferimento.

Hai coronato il tuo sogno di "diventare famoso"?
"Il sogno di diventare famoso non l’ho mai avuto, sognavo di vivere di musica e questo l’ho realizzato"

Cosa ti ha spinto a partecipare?
"Io studiavo Scienze della Comunicazione a Bologna, vivevo con altre persone, eravamo in 5 in questo appartamento, abbiamo visto la pubblicità di questo programma in tv che era ancora un punto alla domanda. Le mie coinquiline mi iscrissero e mi contattarono ma la prima volta dissi di No, poi parlando con i miei genitori di questa opportunità mi dissero che hai da perdere? E quindi ricontattai il programma e il resto lo conoscete"

Cosa diresti oggi a quel ragazzino/a che ha preso parte al talent?
"Di farsi meno 'pippe mentali', di vivere tutto con meno pensieri"

Quale sfida/prova ti è rimasta particolarmente nel cuore?
"Senza dubbio la volta che cantai con Gino Paoli (cantautore di riferimento mio e di papà) cantai malissimo, feci uno steccone, ma a livello emotivo mi lasciò molto"

Sei rimasto in contatto con qualcuno della scuola? Chi è stato il tuo compagno di avventura nel talent?
"Senza dubbio Valeria (Monetti) ma anche Claudia (Mannoni) e con Valeria continua ad esserci anche oggi un legame speciale"

A quale insegnante ti senti di dire grazie?
"In primis A Luca Pitteri e a Beppe Vessicchio ma anche a Roberto Cenci, oltre che un regista lui era cuore pulsante del programma. Per tutto quello che andava in onda e per il mio percorso ha significato molto"

Come hai vissuto l'allontanamento dai riflettori? Qualche rimpianto?
"Il programma ti porta ad avere una visibilità istantanea ma non duratura, la maggior parte di noi non aveva un obiettivo di fama o celebrità e questo abbassarsi dell’attenzione non è stato un trauma. Eravamo molto più grandi anagraficamente, io avevo 23 anni, avevo consapevolezza diversa. L’importante per noi era che fosse un’occasione, un inizio, e così è stato"

Quando si partecipa ad Amici, si è molto giovani. Come si riesce a gestire la popolarità improvvisa? É stato difficile?
"Per me non è stato difficile perchè caratterialmente sono molto tranquilla, l’ho gestita bene, razionalmente anche se non era facile. Il fatto che ti arrivassero 8mila lettere a casa, che si presentassero sotto casa, aveva il suo impatto perchè da certi punti di vista era un’invasione della tua privacy ma l'ho gestita bene"

Com’è stato il tuo post Amici/Saranno Famosi?
"Sono stata molto fortunata, credo molto nel destino, non ho mai avuto l’indole della solita ma mi è sempre piaciuto essere parte di, ecco perchè ho iniziato a fare la corista. Roberto Cenci ci aveva visto lungo in questo. Le prime trasmissioni le ho iniziate con Demo Morselli e la sua band presente nelle varie trasmissioni Mediaset come il Maurizio Costanzo Show e poi con il maestro Leonardo De Amicis con il quale ho fatto le varie edizioni di Sanremo, come corista, così sono arrivata a fare il tour con Eros Ramazzotti e Laura Pausini. Da due anni sono ferma perchè quando è scoppiata la pandemia eravmo in Canada in tour con Eros. Ho fatto qualcosa ma diciamo che sto lavorando per ripartire"

Hai continuato a seguire il programma? C'è qualcuno per cui fa il tifo quest'anno?
"L’ho sempre seguito. Da addetta ai lavori e fans delle voci, ti direi Alessandra (Amoroso) ed Emma. Loro godono di una grande stima da parte mia, sia dal punto di vista musicale che umano".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amici story | Che fine ha fatto Monica Hill: "Non ho mai avuto l'indole della solista. Roberto Cenci ci aveva visto lungo"

Today è in caricamento