rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Spettacoli&Tv

Morto il wrestler Axl Rotten, spunta l'ombra del suicidio

La star del wrestling, 44 anni, da tempo era sulla sedia a rotelle per una lesione alla spina dorsale

Lutto nel mondo del wrestling. Axl Rotten, conosciuto anche come Brian Knighton, nome con cui combatteva negli anni '90, è stato trovato privo di vita nel parcheggio di un McDonald's di Baltimora. 

E' ancora mistero sulla morte del wrestler. La polizia ha aperto un'indagine per cercare di chiarire le circostanze, ma dalle prime indiscrezioni che emergono sembra che Rotten sia deceduto per overdose e si fa spazio l'ipotesi del suicidio. Da tempo l'ex lottatore, 44 anni, era sulla sedia a rotelle per una lesione alla spina dorsale e l'addio al ring non riusciva ancora a mandarlo giù, così come le sue condizioni di salute.

L'ultimo ad averlo visto è stato l'amico Ian Rotten, anche lui campione di wrestling, che racconta su Facebook il loro incontro: "Quando Axl se ne è andato da casa mia ero abbastanza sicuro che non lo avrei più rivisto. Mi aveva ripetuto che non aveva idea del perché fosse ancora qui e perché Dio lo facesse soffrire tanto. Odio il fatto che la sua vita sarà ricordata come una tragedia. Non fraintendetemi, lo è stata, ma se voi aveste conosciuto mio fratello come l'ho conosciuto io, sapreste quanto grande era il suo cuore, che aveva aiutato tante persone nella Maryland Indipendente Scene, quanto amava la sua cara nonna, che ora è con lui. Non sei più un'anima torturata o una persona spezzata. Non ti ho amato come un fratello, ti amavo perché tu eri mio fratello. Abbiamo passato tanti bei momenti che non dimenticherò mai... Vorrei solo averti potuto tenere qui con me. Fino a che non ci vedremo dall'altra parte, ti amerò e mi mancherai sempre".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto il wrestler Axl Rotten, spunta l'ombra del suicidio

Today è in caricamento