Giovedì, 29 Luglio 2021
Spettacoli&Tv

Bansky, svelata la sua identità: che gaffe in diretta tv

Il produttore musicale Goldie si è lasciato scappare il nome di Robert Del Naja, dei Massive Attak, durante un'intervista

Robert Del Naja

Tanta fatica per celarsi dietro uno pseudonimo, diventato famosissimo, e per una leggerezza veder crollare tutto. Goldie, noto produttore musicale, avrebbe svelato l'identità del famoso street artist Bansky in un'intervista.

La gaffe durante un programma in diretta sulla tv inglese: "Scrivi su una t-shirt 'Banksy' in caratteri stondati e siamo a posto. Possiamo venderla. Senza mancare di rispetto a Robert, penso che sia un artista incredibile, ha sconvolto il mondo dell'arte". Robert, appunto. Su questo nome adesso sono puntati i riflettori, visto che così si confermerebbe una teoria circolata già tempo fa sull'identità dell'artista inglese, che per molti sarebbe Robert Del Naja, membro dei Massive Attack

Del Naja, noto col nome d'arte "3D", è un caro amico di Goldie. Un'amicizia nata negli anni '80 nella ristretta cerchia degli street artist di quel tempo. Dal canto suo, Del Naja, ha già più volte smentito di essere Banksy ma le parole di Goldie sembrano confermare i sospetti. 

Appena si è reso conto della gaffe, Goldie ha subito provato a cambiare discorso. Anche lui, negli anni '80, era uno street artist e conobbe Del Naja sulla scena graffitare di Bristol (la città di Bansky), durante una sfida. Un altro indizio che porta in questa direzione arriva nel 2016 quando un investigatore fece notare come i graffiti di Banksy apparissero in concomitanza con i concerti dei Massive Attack o dei dj set di Del Naja. "Sarebbe una bella storia, ma purtroppo non è vera. Lui è un amico, ed è venuto a qualche concerto. E' puramente una questione di logistica e coincidenza, nient'altro" aveva raccontato l'artista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bansky, svelata la sua identità: che gaffe in diretta tv

Today è in caricamento