rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022

Gli artisti sbattono i bauli: "L'arte è un lavoro, chiediamo diritti"

Cantanti e attori oggi in piazza a Roma per manifestare insieme ai lavoratori dello spettacolo fermi da un anno

"Dobbiamo ripartire". E' questo il grido alzato oggi a Roma, a piazza del Popolo, da parte di artisti e lavoratori dello spettacolo. Sei mesi dopo la manifestazione di Milano, i Bauli si rischierano in piazza - in mille - per chiedere al governo aiuti economici, ma soprattutto un'immediata programmazione per ricominciare a lavorare. 

A manifestare insieme a tecnici, operatori del settore e maestranze, anche tanti artisti, da Fiorella Mannoia a Manuel Agnelli, Diodato, Andrea Delogu, Giorgio Marchesi, Irene Ferri, Carlotta Natoli e ancora Max Gazzè, Daniele Silvestri, Giuliano Sangiorgi. "Chiediamo di essere visibili e di riprendere la dignità del nostro lavoro, di ripartire" dice ai microfoni di Today Alessandra Amoroso. A far sentire la sua voce anche Emma Marrone: "Chiediamo di essere ascoltati, ma soprattutto chiediamo che ascoltino i nostri grandissimi operatori dello spettacolo senza i quali non potremmo salire sul palco a fare il nostro lavoro. Se è vero che la musica, come l'arte, è una cosa meravigliosa e trasferisce bellezza, è vero anche che è un lavoro e come tale deve essere trattato, con pari diritti - spiega la cantante - I nostri lavoratori hanno patito parecchio perché non sono stati appoggiati in pieno in questa emergenza. C'è speranza ma dobbiamo anche metterci una mano sulla coscienza e capire che siamo tutti responsabili di quello che succederà. Riaprire non vuol dire smettere di rispettare le regole". Ci tiene a precisare Flavio Insinna: "Qui ci sono persone che fanno un lavoro straordinario, ognuno nel proprio settore. Perché è un lavoro. Forse c'è confusione, si pensa allo spettacolo come a lustrini e paillettes. E' un lavoro e ha una sua dignità e soprattutto c'è un milione di persone che vive di questo".

Video popolari

Gli artisti sbattono i bauli: "L'arte è un lavoro, chiediamo diritti"

Today è in caricamento