rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

La Casa Bianca dice no alla costruzione della Morte Nera

L'amministrazione Obama risponde a una petizione online firmata da 35mila cittadini che chiedevano la realizzazione di una versione funzionante della gigantesca stazione spaziale di "Guerre Stellari"

Quasi 35mila cittadini americani hanno firmato una petizione per chiedere all'amministrazione Obama di costruire una vera e funzionante Morte Nera, la gigantesca stazione spaziale che compare nella saga di "Guerre Stellari", completa di cannone laser per eventualmente distruggere pianeti nemici e rinforzare così la difesa spaziale dello Zio Sam.

Può sembrare uno scherzo, ma la petizione è stata inoltrata a metà dicembre grazie al programma "We The People" della Casa Bianca.

La questione è seria ed è arrivata direttamente sul tavolo di Paul Shawcross, responsabile per la gestione dei fondi governativi per le scienze e lo spazio, il quale ha risposto che no, al momento la costruzione della Morte Nera non è nei piani dell'amministrazione Obama. 

A partire dal titolo della risposta ("Questa non è al risposta che state cercando"... vi ricorda qualcosa?), il testo della replica di Shawcross ha sicuramente fatto felice qualsiasi fan della saga di George Lucas.

"La Morte Nera non è nei nostri piani", spiega Shawcross perché il costo stimato per la costruzione si aggira intorno agli "850.000.000.000.000.000 dollari" e alla Casa Bianca stanno "lavorando duramente per ridurre il deficit, non per aumentarlo".

L'amministrazione del presidente Obama, premio Nobel per la Pace, "non appoggia l'idea di far saltare in aria i pianeti" e poi, sottolinea Shawcross, "perché dovremmo prendere in considerazione l'idea di spendere così tanti soldi dei contribuenti per una Morte Nera che ha un difetto fondamentale che può essere sfruttato da una astronave monoposto?". 

"Se deciderete di seguire una carriera in campo matematico, scientifico, tecnologico o ingegneristico, la Forza sarà con voi! Ricordate, il potere della Morte Nera di distruggere un pianeta o un intero sistema solare, è insignificante in confronto alla potenza della Forza", concluse Shawcross. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casa Bianca dice no alla costruzione della Morte Nera

Today è in caricamento