Lunedì, 26 Luglio 2021
Spettacoli&Tv

Chester Bennington, storia del cantante dei Linkin Park morto suicida a 41 anni

Dalle violenze subite da bambino alle relazioni sentimentali, dai 6 figli all'amicizia con Chris Cornell passando per la dipendenza dalle droghe: chi era il cantante dei Chris Cornell trovato impiccato la notte scorsa nella sua casa di Los Angeles

Chester Bennington

La notizia della morte del cantante Chester Bennington ha fatto il giro del mondo. Il frontman dei Linkin Park si è tolto la vita ieri, impiccandosi nella sua tenuta a Palos Verdes, nella contea di Los Angeles. 

Nato a Phoenix il 20 marzo del '76, l'artista lascia la moglie Talinda Bentley e 6 figli avuti da tre relazioni. 

Chi era Chester Bennington

Era frontman e cantante dei Linkin Park, band che fondendo old-school hip-hop, classic rock, metal ed elettronica, è diventata un simbolo del cosiddetto Nu-Metal. Nel 2000 l'album 'Hybrid theory' ha venduto più di 30 milioni di copie. 

Tra il 2013 e il 2015, era stato anche il cantante degli Stone Temple Pilots, oltre che del progetto collaterale Dead by Sunrise. 

Gli anni dell'infanzia 

Il passato di Bannington come tutta la sua vita è stato inevitabilmente segnato dagli abusi sessuali subiti quando era solo un bambino. Dai 7 ai 13 anni fu molestato sessualmente da un adolescente che non denunciò quando scoprì che il suo stesso carnefice era stato una vittima.

In un'intervista alla rivista Kerrang! nel 2003, Bannington raccontò: "Se ripenso a quando ero veramente giovane, a quando sono stato molestato, a quando stavano succedendo tutte queste cose orribili intorno a me, rabbrividisco". 

La vita privata

Bannington ha avuto 6 figli da tre donne: Elka Brand che lo rese padre del primogenito Jaimie nel 1996; Samantha Marie Olit da cui ebbe il secondo figlio nel 2002, Draven Sebastian, e Talinda Bentley, la modella di Playboy che sarebbe stata la sua ultima moglie. Si sposarono alla fine del 2005 e nel marzo dell’anno successivo ebbero Tyler Lee, primo figlio della coppia. 

Bannington decise anche di adottare Isaiah, il figlio avuto dalla prima compagna Elka insieme a un altro uomo. Nel 2001 dal matrimonio con Talinda nacquero le gemelle Lilly e Lila.

I problemi con alcol e droga 

La vita di Chester è stata segnata dalla dipendenza da alcol e droghe. I membri della sua band hanno tentato a più riprese di aiutarlo. Nel 2014 riuscì a disintossicarsi del tutto.

L'amicizia con Chris Cornell. 

Il recente suicidio del collega Chris Cornell leader dei Soundgarden, l’aveva letteralmente sconvolto. Aveva partecipato ai suoi funerali esibendosi con l'Hallelujah di Leonard Cohen (qui il video) dopo avergli dedicato una commovente la lettera pubblicata sui social.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chester Bennington, storia del cantante dei Linkin Park morto suicida a 41 anni

Today è in caricamento