rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
dietro le quinte

Lina Wertmuller privata: il matrimonio con Enrico Job e la figlia avuta 'misteriosamente' a 62 anni

La regista Premio Oscar, scomparsa a 93 anni, oltre a una carriera costellata di successi ha avuto anche una vita privata molto intensa

Tutti la conoscono come Lina Wertmuller. All'anagrafe, però, la regista Premio Oscar - scomparsa a 93 anni - ha un nome impronunciabile come Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich, nata a Roma il 14 agosto del 1928. Discendente di un'aristocratica famiglia svizzera dalla parte del papà Federico, giornalista che durante il fascismo cambiò mestiere pur di non sottostare ai dettami del regime e divenne avvocato, la mamma, anche lei appartenente alla borghesia, era romana. Lina, dunque - o Arcangela - è cresciuta in una famiglia benestante, in un ambiente 'alto', lo stesso di cui poi si prenderà gioco nei suoi film. Anticonformista e ribelle fin da ragazzina, si fa espellere da ben 11 licei della Capitale. Al Cicerone nasce la sua amicizia con Flora Carabella, futura moglie di Marcello Mastroianni, con cui a 17 anni si iscrive all'Accademia teatrale diretta da Pietro Scharoff. Da quel momento il mondo dello spettacolo e del cinema segneranno per sempre la sua vita.

Il matrimonio con Enrico Job

A quarant'anni, nel 1968, Lina Wertmuller sposa Enrico Job, di 6 anni più giovane di lei, artista ma soprattutto importante e apprezzato scenografo che collaborò con grandi nomi del cinema tra cui Luca Ronconi. Il loro fu un amore forte, che la regista ha sempre tenuto lontano dai riflettori e custodito nella sua intimità, ma anche un lungo sodalizio artistico, iniziato ancora prima del matrimonio (sue le scenografie per la prosa, per la lirica e soprattutto per il cinema nelle opere firmate dalla moglie). Enrico Job è morto nel 2008 a causa di una leucemia fulminante. 

La figlia Maria, nata da una relazione extraconiugale del marito

Lina Wertmuller ha una sola figlia, Maria Zulima, nata nel 1991. Il suo arrivo nella vita della regista fece scandalo, arrivando addirittura a far scattare indagini legali. Sui rotocalchi uscirono alcune foto che ritraevano la Wertmuller, allora 62enne, con una neonata in braccio, e in molti arrivarono a insinuare che fosse ricorsa alla pratica dell'utero in affitto oppure che avesse violato le direttive per l'adozione (l'Anfaa, l'associazione dei genitori adottivi e affidatari, presentò un esposto alla Procura della Repubblica per i Minori contro la coppia). A chiarire la vicenda fu poco dopo Enrico Job, che in un'intervista a La Repubblica rivelò che la bambina era nata da una sua relazione extraconiugale: "Posso dirle che quella signora non è italiana, che è sposata e che è stata una scappatella senza importanza. A Lina non avrei confessato nulla. Ma la madre naturale il figlio non lo voleva. Io ho avuto un gran travaglio pensando all'eventuale aborto. Alla fine, la piccola me la sono portata a casa. E la Wertmüller vive una seconda giovinezza di mamma adottiva". La regista confermò tutto al Corriere: "Maria è la figlia di Job e quindi è mia figlia. E' nata dal nostro amore. La vita è imprevedibile. Diventare genitori è stato bellissimo". I rapporti tra Lina Wertmuller e Maria Zulima sono sempre stati ottimi, ma la ragazza non ha voluto seguire le orme dei genitori ed è lontana dal mondo dello spettacolo. Sul suo profilo Instagram sono diverse le immagini insieme alla madre e al padre, l'ultimo post dedicato a loro risale a qualche settimana fa: "'Ohana' significa famiglia e famiglia vuol dire che nessuno viene abbandonato o dimenticato" ha scritto accanto ad alcuni bellissimi scatti d'infanzia.

Il post pubblicato da Maria Zulima Job

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lina Wertmuller privata: il matrimonio con Enrico Job e la figlia avuta 'misteriosamente' a 62 anni

Today è in caricamento