Martedì, 19 Ottobre 2021
Cinema

"Poveri ma ricchissimi", la Warner non blocca il cinepanettone ma scarica Brizzi

La società di produzione del film, scritto e diretto dal regista accusato di molestie sessuali, lo ha fatto fuori dalla promozione e sospeso ogni futura collaborazione

Il futuro di "Poveri ma ricchissimi" era appeso a un filo dopo la bufera che ha travolto Fausto Brizzi. La Warner Bros Entertainment Italia, società di produzione del film, ha sciolto il riserbo solo nelle ultime ore: il cinepanettone uscirà nelle sale, ma il regista, accusato di molestie sessuali, non comparirà in nessuna attività di promozione.

"Warner Bros. Entertainment Italia ha deciso di confermare l'uscita del film 'Poveri ma ricchissimi' il prossimo 14 Dicembre - si legge nel comunicato - dato che questo film è il risultato della creatività, del lavoro e della dedizione di centinaia di donne e di uomini del cast e della produzione. Warner Bros. Entertainment Italia prende molto seriamente ogni accusa di molestia o abuso e si impegna fermamente affinché l'ambiente di lavoro sia un luogo sicuro per tutti i suoi dipendenti e collaboratori. Warner Bros. Entertainment Italia ha sospeso ogni futura collaborazione con Fausto Brizzi che non verrà associato ad alcuna attività relativa alla promozione e distribuzione del film".

"Poveri ma ricchissimi" è scritto e diretto da Fausto Brizzi. Nel cast Christian De Sica, Enrico Brignano, Massimo Ciavarro, Lucia Ocone, Anna Mazzamauro, Ubaldo Pantani, Tess Masazza, Paolo Rossi e Lodovica Comello. Ed è proprio la Comello a schierarsi dalla parte del regista, che si è difeso dalle accuse: "Con me è stato sempre gentile, distaccato e professionale - ha dichiarato l'attrice a La Repubblica - Non mi ha mai dato modo di pensare e non ha mai avuto un atteggiamento inappropriato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Poveri ma ricchissimi", la Warner non blocca il cinepanettone ma scarica Brizzi

Today è in caricamento