Venerdì, 24 Settembre 2021
Cinema

Primo Reggiani: "Vorrei che l'amore mi sorprendesse" | L'INTERVISTA

L'attore romano torna sul grande schermo con "Lovers", un film su tradimenti e vendette che analizza gli stereotipi di coppia

Un film sull'amore a 360 gradi: dalla passione alla gelosia, passando per tradimenti e feroci vendette. "Lovers", dal 5 aprile al cinema per la regia di Matteo Vicino (qui la videointervista), vede Primo Reggiani nei panni di Andrea, uno dei protagonisti. Nel cast anche Ivano Marescotti, Margherita Mannino, Antonietta Bello e Luca Nucera.

"Lovers", Ivano Marescotti: "Un bel film che in Italia è raro vedere"

Classe 1983, single - con due importanti storie alle spalle, una con Martina Stella e, l'ultima, con l'ex velina Costanza Caracciolo, finita due anni fa - l'attore romano ci ha parlato del film e della sua idea di amore.

Dal 5 aprile al cinema con "Lovers", un film su tradimenti e vendette: l'altra medaglia dell'amore?
"E' un film che si muove all'interno delle varie dinamiche dell'amore e delle sue diverse sfaccettature: passione, gelosia, delusione, tutte raccontate attraverso quattro episodi che fanno ruotare i personaggi in questa spirale negativa, ma a volte le spirali negative ti fanno scoprire il positivo. Nel film lei si innamora di lui, e l'amore è comunque un'emozione positiva anche se poi in un altro episodio si trasforma in gelosia e delusione e in quello successivo cambia tutto di nuovo. Insomma, l'amore ha tante facce".

C'è qualcosa di Primo nel tuo personaggio?
"In tutti i personaggi c'è sempre qualcosa di mio. In questo film sono quattro, in un certo senso quella piccola parte di me è divisa in quattro. Forse sono una via di mezzo fra tutti: la tristezza del primo, il cinismo del secondo, l'opportunismo del terzo, la cattiveria del quarto. C'è un po' di tutto questo in ogni persona e anche in me. Fa parte della vita e della ruota che gira". 

La gelosia, nel film è uno dei leit motiv. Tu sei un partner geloso?
"No, non sono particolarmente geloso. Trovo che sia una perdita di tempo. E' chiaro che un po' di gelosia tiene viva la passione, ma non si deve eccedere, può essere una droga molto pericolosa e si rischia di diventarne subito dipendenti. Si perde il controllo, ma nel senso più distruttivo del termine".

Su Rai 1, invece, stiamo seguendo le vicende amorose del tuo Luca in "E' arrivata la felicità". Anche qui l'amore è un tasto dolente, ma sempre pronto a sorprendere. Tu ti lasci sorprendere dall'amore?
"Diciamo che vorrei tanto che l'amore mi sorprendesse. Più si cresce però e più ci si aspetta cose, si diventa esigenti, diciamo che prima era decisamente più facile essere presi in contropiede". 

L'amore in "stand by", e il lavoro? Cosa bolle in pentola?
"A ottobre uscirà su Rai 1 'La vita promessa', fiction in quattro puntate con Luisa Ranieri per la regia di Ricky Tognazzi. Su altre cose sono scaramantico, preferisco parlarne quando saranno più concrete".

Il ritorno di "Una grande famiglia"?
"Quella è stata una bellissima fiction, ma penso proprio non ci sarà un'altra stagione. Da quello che so non si farà, o magari non mi hanno chiamato (ride, ndr)".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo Reggiani: "Vorrei che l'amore mi sorprendesse" | L'INTERVISTA

Today è in caricamento