rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Today

Opinioni

Today

Redazione Today

Sing 2, la recensione: divertissement pop, puro intrattenimento animato

5 anni fa Sing sbancava i cinema di mezzo mondo, incassando la bellezza di 634,151,679 dollari dopo esserne costati poco più di 60. L’ennesimo successo della Illumination Entertainment creata da Chris Meledandri, padre dei Minions ora di ritorno al cinema con Sing 2, film d’apertura del  39° Torino Film Festival. 

La trama

Nuovamente scritto e diretto da Garth Jennings, Sing 2 riprende vita da dove l’avevamo lasciato, tra le canzoni e i balletti del Moon Theatre, in un mondo abitato solo e soltanto da animali antropomorfi. Tutti i protagonisti del primo capitolo, ormai celebri in patria con sold out a rotta di collo, puntano ad esibirsi nella città dei sogni, una sorta di Las Vegas con spettacoli roboanti e milionari. Redshore City li attende insieme al gigantesco Crystal Tower Theatre, dove l’impresario koala Buster Moon e la sua banda dovranno dar vita ad un musical sci-fi e scovare la leggenda Clay Calloway, leone del rock da 15 anni scomparso e di fatto ritiratosi. Nel caso in cui non dovessero riuscirci dovrebbero vedersela con un temibile produttore, un lupo senza peli sullo stomaco che è pronto ad uccidere pur di averla vinta…

A ritmo di musica


61 brani, la stragrande maggioranza dei quali celeberrimi. In Sing si cantava e si ballava dall’inizio alla fine, con questo sequel che ne segue pedissequamente le orme. Una timida elefantessa, un talentuoso gorilla, una mamma maialina, un’istrice chitarrista, un maiale dall’accento tedesco. Tutti i talenti ascoltati e amati in Sing tornano in questo sequel che vede decollare Miss Karen Crawly, l’anziana iguana con un occhio di vetro storica assistente di Buster Moon. È lei a guadagnarsi maggior spazio rispetto al precedente titolo, è lei a strappare più sorrisi tra un brano pop e l’altro, mentre lo spietato Jimmy Crystal indossa i peli del classico lupo dello show business, che non guarda in faccia niente e nessuno. Se in Madagascar 3 l’animazione si era quasi totalmente concentrata all’interno di un circo, facendo fuori d'artificio sulle note di Katy Perry, in Sing 2 Garth Jennings guarda ad uno di quei mastodontici teatri di Las Vegas dove ogni anno nascono spettacoli milionari che calamitano migliaia di telespettatori, infarcito di orecchiabili e celeberrime canzoni.

Cosa funziona e cosa non funziona


Sing 2 mostra di fatto la nascita di questo musical kolossal, dalla sua ideazione alla complicata realizzazione,   rimarcando l’importanza della perseveranza dinanzi alla realizzazione di un sogno, anche quando quest’ultimo appare impossibile. Mai abbattersi al primo no ricevuto, soprattutto se sostenuti dal talento. Rispetto alla pellicola originale Jennings perde chiaramente di originalità, replicando la struttura narrativa che tanto successo aveva avuto nel 2016. Se all’epoca tutto ruotava attorno ad una sorta di talent show, qui l’evoluzione vira verso lo spettacolo teatrale, con un’animazione frenetica e incessante, visivamente abbagliante e travolgente, ma indubbiamente meno sorprendente.

Il  continuo sottofondo pop che accompagna l’intera pellicola, poi, aiuta ancora una volta la digeribilità di un sequel che si permette il lusso di imbarcare Bono degli U2 come doppiatore d’eccezione, nei panni del Leone del Rock Clay Calloway. Personaggio che in Italia avrà la voce di Zucchero “Sugar” Fornaciari, affiancato per l’occasione in cabina di doppiaggio da Frank Matano, Jenny De Nucci e Valentina Vernia.


Nel cast di voci originali confermatissimi invece Matthew McConaughey, Reese Witherspoon, Scarlett Johansson, Taron Egerton, Tory Kelly e Nick Kroll, con una trendsetter, cantante “figlia di” e una ballerina di strada tra i personaggi inediti della pellicola,  che esplicitamente punta ancora ad una volta ad intrattenere il pubblico di ogni età, seminando sorrisi a ritmo di musica.  Poco o nulla impegnativo ma indubbiamente divertente, il film va con il pilota automatico e osa poco, forse troppo poco. Ma dopo l’inatteso ma meritato boom del 2016, Illumination Entertainment e Universal a questo evidentemente ambivano. All'animata spensieratezza.

Sing 2 uscirà nelle sale italiane il 23 dicembre 2021.


Voto: 6.5

Si parla di

Sing 2, la recensione: divertissement pop, puro intrattenimento animato

Today è in caricamento