rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cinema

Tutti a bordo, un viaggio esilarante attraverso l’Italia che divertirà tutta la famiglia

Esce il 29 settembre nei cinema distribuito da Medusa il nuovo film di Luca Miniero, una divertente commedia on the road

Un titolo per divertirsi, condividere risate ed emozioni e riassaporare il piacere di una buona commedia italiana, adatta a tutta la famiglia, da vedere in sala. Esce il 29 settembre, distribuito da Medusa Film, Tutti a bordo, il nuovo film di Luca Miniero, che vede protagonisti un padre goffo e sbadato, che però prova a fare del suo meglio (Stefano Fresi), un nonno scatenato e inaffidabile (Giovanni Storti), un capotreno inflessibile ed implacabile (Carlo Buccirosso) e una madre assennata (Giulia Michelini) che riporta un po’ d’ordine nel divertente caos in cui si dipana il film. Nel cast, tra gli altri, ci sono anche Massimo Ceccherini e Gigio Alberti, oltre a un gruppo di giovanissimi attori, al loro esordio sul grande schermo, che interpretano otto bambini in fuga.

Tutti a bordo, la trama

Nell’estate che segue gli interminabili mesi del lockdown e della DAD, otto ragazzini tra i 5 e 12 anni si preparano a partire da Torino verso la Sicilia per frequentare un Summer Camp. A guidare il gruppo è Juri, il cui padre Bruno (Stefano Fresi) ha lanciato l’idea, coinvolgendo poi amici e cuginetti del figlio. Per un contrattempo dell’ultimo minuto sarà proprio Bruno, nonostante lo scetticismo della moglie Chiara (Giulia Michelini), a dover accompagnare in treno i bambini al campo estivo, se non fosse che succede l’imprevedibile: il treno parte con sette degli otto bambini a bordo, mentre Bruno, preso da una discussione con il padre Claudio (Giovanni Storti), rimarrà a terra. I due saranno quindi costretti a rincorrere con mezzi di fortuna il treno con i ragazzini, mentre i piccoli, a cui non dispiace affatto quella inaspettata libertà, dovranno vedersela con l’inflessibile e bizzarro capotreno Mario (Carlo Buccirosso) che darà loro la
caccia fino a stanarli.

Tutti a bordo: bambini in fuga e adulti pasticcioni in una divertente commedia on the road

Tutti a bordo è il remake del film francese Attention au départ! ma, come spiega il suo regista, Luca Miniero, è un film totalmente adattato al contesto italiano. In primo luogo per la collocazione temporale, l’estate post lockdown che per l’Italia è stata un’esperienza peculiare rispetto a quella di altri paesi e poi, soprattutto, perché il film è una esilarante commedia on the road che percorre letteralmente tutto il paese, da Torino a Palermo.

La storia è quella di un gruppo di intraprendenti bambini in fuga che, quando si accorgono di essere da soli sul treno e di aver lasciato a terra il loro accompagnatore adulto, non vengono certo presi dal panico, ma semmai dall’euforia della libertà. La loro ‘fuga’ però, deve superare due ostacoli. Il primo si chiama Mario (Carlo Buccirosso) ed è uno strambo capotreno, inflessibile, rotto alle esperienze più dure del suo mestiere (‘ho fatto la Cassino- Frosinone, altro che Caporetto!’) e palesemente allergico ai bambini, che quando fiuterà che qualcosa non va, si metterà alle loro calcagna per coglierli sul fatto, dimostrare che stanno viaggiando da soli e sbarazzarsene.

L’altro ostacolo che potrebbe da un momento all’altro interrompere la loro avventura in libertà, è che Bruno, in compagnia di Claudio e dell’ottavo ragazzino arrivato in ritardo in stazione, si metterà al disperato inseguimento del treno per tentare di recuperare i bambini in una delle stazioni, prima che gli altri genitori si accorgano del suo fatale errore. Il viaggio parallelo di Bruno e Claudio, portato avanti con mezzi di fortuna e incontrando le situazioni e i personaggi più vari, grazie anche al grande affiatamento dell’inedita coppia comica Fresi-Storti, si rivelerà esilarante, tra battute, colpi di scena, trovate tragicomiche, inseguimenti, fughe e situazioni surreali. Sullo sfondo, ovviamente, anche una riflessione sul rapporto padre figlio, sviluppata inizialmente osservando Bruno e Juri e poi Bruno e Claudio.
Tutti a bordo è quindi un’ottima commedia, che può divertire e intrattenere piacevolmente tutta la famiglia.

Voto:7

Manifesto Tutti a bordo Hi-res-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti a bordo, un viaggio esilarante attraverso l’Italia che divertirà tutta la famiglia

Today è in caricamento