rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cinema

Weinstein pagò le spese legali di Clinton per il caso Lewinsky

A scriverlo è ‘Fox News’ che cita un articolo del 1998 del ‘Washington Post’

Harvey Weinstein nel 1998 pagò parte delle spese legali dell’allora presidente americano Bill Clinton per lo scandalo Lewinsky.

Lo scrive Fox News che cita un articolo del 1998 del Washington Post in cui il quotidiano scrive come tra le personalità di Hollywood che donarono un massimo di 10mila dollari a testa (tra questi ci sono Tom Hanks, Barbra Streisand, Michael Douglas, Ron Howard, Norman Lear, Steven Spielberg) c’era anche il produttore cinematografico, ora caduto in disgrazia per lo scandalo sessuale che lo sta travolgendo.

Scrive Fox News: “I dettagli danno una immagine completa della relazione finanziaria di lunga durata tra la ex first family e uno dei più importanti foundraiser della West Coast. La relazione è stata messa sotto la lente di ingrandimento dopo che Hillary Clinton ha atteso cinque giorni prima di condannare Weinstein”.

Clinton ha anche annunciato di voler donare i contributi ricevuti da Weinstein alla sua campagna elettorale in beneficenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weinstein pagò le spese legali di Clinton per il caso Lewinsky

Today è in caricamento