rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cinema

Perché Woody Allen chiede ad Amazon 68 milioni di dollari

Il regista ha fatto causa ad Amazon per mancato rispetto degli accorti sulla realizzazione e distribuzione dei suoi prossimi film. Dietro l'ombra del #MeToo e le accuse di presunte molestie sulla figlia adottiva

Woody Allen ha fatto causa ad Amazon chiedendo 68 milioni di dollari di risarcimento per la mancata distribuzione del suo film 'A Rainy Day in New York'. Il regista accusa gli Amazon studios di aver rotto il contratto stipulato nell'agosto 2017 per la realizzazione e la distribuzione di quattro film.

Solo un primo film è stato realizzato, ma mai distribuito in seguito alla ripresa delle polemiche sulle presunte molestie subite dalla figlia adottiva di Allen e Mia Farrow, Dylan, nel 1992. All'epoca la denuncia fu archiviata e Allen si è sempre detto innocente. Ora il regista ha rotto il silenzio e ha deciso di passare alle vie legali. 

"Amazon ha cercato di giustificare la sua azione riferendosi a vecchie accuse senza fondamento di 25 anni fa, ma queste accuse erano già ben note ad Amazon e al pubblico" prima della stipula del contratto, si legge nell'istanza presentata in tribunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché Woody Allen chiede ad Amazon 68 milioni di dollari

Today è in caricamento