rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

Battesimo del nudo per Dakota Fanning, senza veli in "Very Good Girls"

Prime scene di nudo per la giovane attrice, che le ha girate appena diciottenne. Dakota non è però nuova a ruoli scabrosi

E' come il battesimo del fuoco, per le attrici quasi un must, e anche le più restie non sempre riescono a sfuggirvi.

Per altre, non è un problema, e qualcuna dichiara di sentirsi perfino a proprio agio in situazioni del genere, come l'audace   Kristen Stewart  durante le scabrose scene di "On the Road".

Si tratta della prima scena di nudo, che adesso viene richiesta sempre più precocemente: Dakota Fanning, per esempio, ha compiuto questo tipo di performance proprio recentemente, durante le riprese del film "Very Good Girls", in uscita nel 2013.

Nata nel 1994, Dakota ha girato le scene incriminate appena diciottenne, e le commenta sostenendo che si tratta di un passaggio  quasi obbligato per un'attrice.

Nonostante l'apparente nonchalance con cui ne parla, la "piccola" Fanning è però abbastanza sincera da ammettere che è difficile non vivere senza imbarazzo questa esperienza, almeno le prime volte.

La giovane attrice non è però del tutto nuova rispetto a ruoli scabrosi: nel 2007 furono molte le polemiche relative al film Houndogg, in cui interpretava la parte di una dodicenne che subiva il trauma di uno stupro.

Le critiche si appuntarono soprattutto sulla madre di Dakota, Joy, e sulla sua agente Cindy Osbrink. All'epoca, la regista Deborah Kampmeier aveva chiesto di visionare la sua pellicola, prima di dare severi giudizi morali.

Dakota Fanning, dagli esordi ad oggi (foto@TM News Infophoto)

In effetti, l’American Rape, Abuse and Incest National Network aveva poi assolto la regista, dichiarando che nel film il delicato e scottante tema dell'abuso veniva trattato con delicatezza e senza compiacimenti.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battesimo del nudo per Dakota Fanning, senza veli in "Very Good Girls"

Today è in caricamento