Sabato, 15 Maggio 2021

Daniela Martani licenziata da Radio Kiss Kiss per le sue posizioni su Covid-19

Da settimane l'ex pasionaria Alitalia porta avanti una vera e propria battaglia contro le norme anti-contagio, opponendosi più di una volta all'utilizzo della mascherina in situazioni pubbliche

Daniela Martani

Nel 2009 divenne il simbolo della lotta dei dipendenti Alitalia. Oggi, più di dieci anni dopo, Daniela Martani non ha certo lo stesso appeal e i risultati dell'ennesima battaglia sono deludenti. La sua crociata contro le norme anti-covid, sfociata spesso e volentieri, nelle ultime settimane, in veri e propri ammutinamenti in situazioni pubbliche dove era obbligatorio l'utilizzo della mascherina, non solo è naufragata ancora prima di partire, ma inizia anche a costarle caro.

L'ex hostess - nota per aver partecipato alla nona edizione del Grande Fratello - è stata licenziata da Radio Kiss Kiss, che da tre anni la vedeva tra i protagonisti del programma 'Pippo Pelo Show'. "La decisione del network di non rinnovarmi il contratto - racconta la Martani sui social - è stata presa a seguito delle mie esternazioni e le mie prese di posizione sulla questione Covid non conformi a quelle circolanti su TV, pubbliche e private, ma vicine alle più articolate e rassicuranti indicazioni dei professor Zangrillo, Clementi, Bassetti, Palù, tutti professionisti di altissimo livello che continuano a diffondere informazioni serie e non allarmistiche". 

Insomma, un punto di vista lecito, secondo lei, che merita rispetto come gli altri: "Credo che la libertà di espressione sia un valore assoluto da rispettare, sancito dall'articolo 21 della Costituzione Italiana oltre che uno dei fondamentali diritti umani - continua -. I media hanno il dovere di garantire un'informazione plurale e quanto più vicina alla verità delle cose e difendere questo diritto come difensori dello spazio del confronto democratico e non propagatori di un pensiero unico". 

Daniela Martani: "Un parere personale non può essere motivo di licenziamento"

Sulla motivazione del mancato rinnovo del contratto, l'ex gieffina non ha dubbi: "Non è avvenuto perché scaduto, ma in considerazione di opinioni e prese di posizione esternate nella mia vita privata, che non è al servizio o al soldo delle linee editoriali di nessuna emittente pubblica o privata che sia. Se io a un mio amico, a mia sorella, su un canale social, esprimo un parere, questo non deve diventare motivo di licenziamento". Infine il sermone in perfeto stile Giovanna d'Arco: "Siamo ormai al rogo dei dissidenti, perseguitati anche nei propri spazi privati, sondati fino alle loro intime convinzioni, alle relazioni, alle parole pronunciate al di fuori del lavoro, alle scelte personali. Immaginare dove possa portare una simile deriva è francamente inquietante, ma, allo stesso tempo, urgente e non più eludibile. Al di là della mia vicenda privata, la violenza inflitta a me e ad altri, è un attentato ai diritti di tutti". 

A sorpresa, tra i commenti social, non tutti sparano a zero contro di lei, come invece era accaduto finora. "E' una medaglia! Il pensiero autonomo in questi tempi di dittatura non è più ammesso" si legge in un tweet, ed è in buona compagnia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniela Martani licenziata da Radio Kiss Kiss per le sue posizioni su Covid-19

Today è in caricamento