rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Televisione

"DiMartedì" doppia "Politics", Floris stravince il duello tv con Semprini

Il talk di La7 ha fatto registrare il 6,05 % di share contro il 3,45 del programma concorrente di Raitre. E anche Massimo Giannini, silurato da viale Mazzini, si prende la sua rivincita...

Non è iniziata in modo memorabile (eufemismo) la nuova avventura di Gianluca Semprini su Raitre. L’ex conduttore di Sky, passato a viale Mazzini per rimpiazzare Massimo Giannini, ha debuttato la settimana scorsa con il talk 'Politics' facendo registrare uno share pari al 5.56% con 1 milione 306 mila spettatori.

L’anno scorso, per fare un confronto, la prima puntata di 'Ballarò' era stata vista da 1 milione e 431mila spettatori, con il 6.74% di share. Ma sono i dati del primo confronto diretto con 'DiMartedì' di Giovanni Floris a preoccupare i vertici di viale Mazzini. Sì perché nel confronto col diretto rivale Semprini ne esce letteralmente con le ossa rotte: il suo 'Politics' ha fatto segnare appena il 3.45% di share, poco più della metà del programma concorrente di La7: 6,05%.

Se si guarda al numero di telespettatori il divario è meno evidente ma resta comunque notevole: 1.048.000 La7, 834.000 Raitre. Un dato su cui il nuovo direttore di rete, Daria Bignardi, e il dg Campo dall’Orto dovranno meditare.

Non bastasse la mannaia dell’auditel, per i vertici Rai è arrivata anche la beffa. Il 'perfido' Giovanni Floris ha infatti pensato bene di chiamare come opinionista fisso proprio l'ex rivale Massimo Giannini. Una bella rivincita per il giornalista di Repubblica visti i modi con cui la Rai lo ha messo alla porta dopo una stagione tutto sommato dignitosa. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"DiMartedì" doppia "Politics", Floris stravince il duello tv con Semprini

Today è in caricamento