rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

Zoro e la politica sotto il "Gazebo"

Diego Bianchi torna in tv per raccontare la politica italiana con un nuovo programma su Rai Tre

La politica italiana raccontata attraverso filmati, musica e fumetti e la verve inconfondibile di Diego Bianchi, in arte Zoro: questo il programma di "Gazebo", la nuova trasmissione in onda dal 3 marzo per 12 settimane in seconda serata su RaiTre.

E naturalmente non si poteva non iniziare con la campagna elettorale e il successo di Beppe Grillo. "La percezione della sua campagna elettorale era di una campagna molto di carne, di pancia. Ho visto delle immagini bellissime di un suo comizio a Mantova sotto la neve che per chi fa politica, al di là di come uno la pensi, sono bellissime", ha spiegato Zoro che firma il programma insieme a Marco Dambrosio (il fumettista Makkox) e il giornalista Marco Damilano. Con loro anche il musicista Roberto Angelini, ospiti e tutto quanto sarà umanamente possibile.

Secondo il blogger, Grillo "ha i numeri, è il primo partito d'Italia, quindi governasse per quel che si può governare, io dico con il PD per tre o quattro cose su cui d'accordo e si cominciassero a cambiare alcune cose da subito". Quando a Bersani, per Zoro il leader Pd "ha fatto secondo me l errore di eccedere in senso della responsabilità e dando la sensazione per tutta la campagna elettorale di potersi, in caso di vittoria, alleare con Monti, quindi con Casini, Fini Quella non è stata una cosa che ha pagato, quella, se vuoi, è stata una cosa poco di sinistra".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zoro e la politica sotto il "Gazebo"

Today è in caricamento