Domenica, 11 Aprile 2021

Dieta Lemme, l'Ordine dei medici di Roma interviene contro Domenica Live

Il presidente dei camici bianchi della Capitale ha scritto a Mediaset e ai vertici di Rti-Reti Televisive Italiane per prendere posizione contro i pericoli delle cosiddette "diete alla moda" promosse nei programmi, come quello condotto da Barbara D'Urso, da presunti esperti che non svolgono la professione medica. "Lemme è un professionista improvvisato" ha il presidente Giuseppe Lavra

Alberico Lemme a Domenica Live

Dieta Lemme, non si ferma la scia di polemiche dovuta alla presenza del discusso personaggio nelle trasmissioni televisive.

A qualche ora dalla convocazione da parte dell’Ordine dei farmacisti del famoso dietologo dei vip Alberico Lemme, da tempo al centro di accesi dibattiti nel corso del salotto domenicale di Barbara D’Urso, l'Ordine provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Roma prende ancora una volta posizione contro i pericoli delle cosiddette "diete alla moda", in troppe occasioni promosse in trasmissioni televisive e da presunti esperti che non svolgono la professione medica. 

In particolare, l'Ordine capitolino tramite il suo presidente, Giuseppe Lavra, ha chiesto ai vertici di Mediaset e di RTI-Reti Televisive Italiane di evitare in futuro che nei programmi gestiti da tali società venga dato spazio e visibilità a chi veicola un'informazione sanitaria equivoca e ingannevole, non priva anche di aspetti commerciali o di interessi personali.

Nell'attento monitoraggio messo in campo dall'Ordine, in questo caso è finito il programma 'Domenica Live' condotto da Barbara D'Urso e le ripetute partecipazioni del farmacista Alberico Lemme, la cui condotta "da un punto di vista deontologico (e non solo) appare fortemente criticabile e censurabile sotto molteplici profili", poiché - si legge nella lettera indirizzata da Lavra alle due società editoriali - "pubblicizza benefici e terapie mediche attraverso metodi non riconosciuti (o meglio sconosciuti) dalla letteratura scientifica".

"Nel contesto mediatico - avverte Lavra - non devono trovare ingresso professionisti 'improvvisati' che possono mettere a repentaglio la sicurezza dei pazienti. Un professionista, rispettoso dei principi etici e deontologici, non può divulgare notizie su avanzamenti nella ricerca biomedica o su innovazioni in campo sanitario non ancora validate e accreditate dal punto di vista scientifico e deve evitare di pubblicizzare, anche indirettamente, la sua attività professionale o promuovere le prestazioni sanitarie da lui eseguite. Tali precetti deontologici, dettati in primo luogo a garanzia della sicurezza dei cittadini utenti, risultano palesemente violati dal dott. Lemme".

Dieta Lemme, cos'è e come funziona 

Diventato da circa un anno presenza fissa del programma 'Domenica Live', in occasione delle puntate di cui è stato protagonista, Lemme ha visto contestati non solo la cosiddetta 'dieta Lemme', ma anche i toni utilizzati nei confronti delle ospiti e del gentile sesso in generale, tanto da arrivare, in alcuni casi, alla rissa sfiorata con diversi volti dello spettacolo.

Nel corso dell’ultima puntata, in particolare, le polemiche sono seguite al suo intervento in una scuola. Oggetto di controversia sono state le affermazioni circa l’anoressia e la bulimia, disturbi alimentare che, a suo dire, si potrebbero curare solo con il cibo. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta Lemme, l'Ordine dei medici di Roma interviene contro Domenica Live

Today è in caricamento