Mercoledì, 22 Settembre 2021
Spettacoli&Tv

European Film Awards, trionfo per Paolo Sorrentino

Il regista napoletano si è aggiudicato i riconoscimenti più importanti dei cosiddetti ‘Oscar europei’ per il suo ‘Youth - La giovinezza’, miglior film e miglior regista. Premio anche a Michael Caine come miglior attore. Nessun riconoscimento per Nanni Moretti, in concorso con il suo ‘Mia madre’

È stato un vero e proprio trionfo per Paolo Sorrentino alla 28esima edizione degli European Film Awards, i cosiddetti Oscar europei, a Berlino: il regista napoletano è tornato a dare lustro al cinema italiano dopo la gloria dell’Oscar alla ‘Grande Bellezza’, e con il suo ‘Youth - La giovinezza' si è aggiudicato non solo il premio più importante, quello del miglior film europeo 2015, ma anche la miglior regia, mentre il premio di miglior attore è andato a Michael Caine, protagonista della sua pellicola.

Così Sorrentino ha ottenuto un doppio risultato: riscattare la sconfitta di Cannes, dove il film era in concorso, e allo stesso tempo, rilanciare la sua opera verso una possibile candidatura agli Oscar (lo si saprà solo il 14 gennaio). Delusione, invece, per Nanni Moretti che non ha ottenuto nessun riconoscimento per il suo ultimo film, ‘Mia madre’ che correva agli Efa nella categoria miglior regista e in quella di miglior attrice (Margherita Buy).

Il premio come miglior attrice è stato conferito alla splendida Charlotte Rampling per il film '45 Years’, mentre il Premio Contributo Europeo al cinema mondiale è andato all'attore austriaco Christoph Waltz, già vincitore di due Oscar, che ha detto "di essere stato ormai onorato al di là di ogni aspettativa umana".

Durante la serata anche il premio Eurimages ad Andrea Occhipinti per la co-produzione europea che ha ricordato sul palcoscenico quanto sia importante scambiare esperienze e professionalità con l’estero.

La cerimonia si è tenuta alla Haus der Berliner Festspiele con presidente Wim Wenders ed è stata vissuta all'ombra della recente tragedia parigina, tragedia evocata dalle parole, tra gli altri, dello stesso Wenders, da quelle di Agnieszka Holland, regista e sceneggiatrice polacca e dalla canzone rappresentata sul palco da Douce France.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

European Film Awards, trionfo per Paolo Sorrentino

Today è in caricamento