rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Spettacoli&Tv

Al Bano tuona contro Sanremo: "Sono vittima di un’ingiustizia: la mia eliminazione per fare notizia"

L'interprete di 'Di rose e di spine' commenta la sua esclusione dalla kermesse. "Bisogna essere sordi per non capire la grandezza della canzone che ho presentato"

A una settimana dalla finale del Festival di Sanremo 2017, non cala il sipario sulle polemiche nate intorno alla competizione. Ultimo in ordine di tempo a sferrare il colpo è Al Bano, in aperto disaccordo con la sua esclusione dalla gara, avvenuta nel corso della terza serata.

Nel prossimo numero in edicola del settimanale Oggi, l'interprete di 'Di rose e di spine' si accoda agli attacchi lanciati alla kermesse dal collega Gigi D'Alessio, commentando senza filtri la sua eliminazione: "Sono stato vittima di un’ingiustizia. Tutta colpa dell'invidia. Bisogna essere sordi per non capire la grandezza della canzone che ho presentato", dichiara.

"Hanno mandato via quattro grandi nomi della musica italiana, come me, Gigi D’Alessio, Ron e Giusy Ferreri. La verità è che questa eliminazione serviva a fare notizia in un festival dove non succedeva nulla", prosegue. 

L'esibizione del cantante pugliese era stata tra le più discusse sin dal debutto del festival, poiché, rispetto al solito, Al Bano era apparso un po' sottotono. "Colpa di problemi tecnici", aveva spiegato lui, spegnendo allarmismi su probabili problemi di salute. 

Nonostante la sfortunata esperienza, il 'leone di Cellino San Marco' non si arrende, anzi, rilancia l'ipotesi di un riscatto nelle prossime edizioni. "Al Festival tornerei anche l’anno prossimo, anzi mi propongo io. Ho un solo tallone d’Achille nella vita: soffro di sanremite acuta"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Bano tuona contro Sanremo: "Sono vittima di un’ingiustizia: la mia eliminazione per fare notizia"

Today è in caricamento