rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

Il Festival si avvia alla chiusura

L'ultimo film in concorso, "Another me", non convince e chiude malamente un'edizione altrimenti notevole

Penultima giornata di Festival. Ieri è stato il giorno di “Hunger Games”, con scene di delirio mai viste e fan impazzite per l’arrivo sul red carpet di Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson e Liam Hemsworth.

Ma è stato anche il giorno dell’ultimo film italiano in concorso, “Take Five”, e di “Mogura no Uta” di Takashi Miike, accolto da un tripudio al termine della proiezione stampa, che parla di un giovane poliziotto infiltrato nella terribile mafia giapponese yakuza.

Oggi si concludono le proiezioni del film in concorso con “Another me” di Isabel Coixet, tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice Cathy MacPhail, storia di una teenager perseguitata da un misterioso “doppio” che tenta di sostituirla e che potrebbe essere un fantasma che emege dal passato della sua famiglia. Risate in sala per uno dei film meno convincenti di questa edizione, inspiegabilmente in competizione: un pasticcio simil horror ai limite del trash, ambizioso e vuoto, stanco, ripetitivo e poco originale che chiude malamente questa ottava edizione di un Festival. Peccato. La regista sarà sul red carpet insieme alla protagonista Sophie Turner.

Poi sarà la volta di “Tir”, prima opera narrativa di Alberto Fasulo, su un ex professore, costretto dalla crisi a riciclarsi come camionista, che cerca di nobilitare il proprio lavoro con efficienza e buona volontà. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival si avvia alla chiusura

Today è in caricamento