rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

I fan di "Hunger Games" e i movimenti per la casa all'assalto del Festival

Giornata movimentata all'Auditorium, dove centinaia di ragazzi si sono accampati per il red carpet del film con Jennifer Lawrence e dove hanno tentato un blitz i manifestanti per il diritto all'abitazione

Già da ieri sera centinaia di ragazzi si sono accampati all’Auditorium per guadagnarsi un posto in prima film davanti al red carpet sul quale sfileranno oggi Jennifer Lawnrece e il cast di “The Hunger Games: La ragazza di fuoco”, con Liam Hemsworth e Josh Hutcherson.

Quando i cancelli si sono aperti questa mattina, i fan hanno fatto irruzione nell’Auditorium e, come era prevedibile, ci sono stati spintoni e gomitate, con buona pace di quelli che avevano addirittura cercato di autoregolamentarsi scrivendosi sulla mano il numero di arrivo.

L’attesa per il red carpet è ancora lunga ma i fan resistono. Molti di loro sono degli aficionados del Festival, che in passato ha ospitato eventi simili negli anni scorso con la saga di “Twilight”. Ma a creare tensioni non sono state soltanto le fan di Jennifer Lawrence.

Un centinaio di attivisti dei movimenti per il diritto alla casa hanno tentato un blitz all’Auditorium ma sono stati bloccati dagli agenti in tenuta antisommossa prima che riuscissero a raggiungere il tappeto rosso.

Alcuni di loro sono riusciti a raggiungere la balaustra che delimita il percorso del red carpet e ad appendere qualche striscione con le loro richieste. I manifestanti si sono poi spostati poco lontano, sotto il ponte del viadotto di Corso Francia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I fan di "Hunger Games" e i movimenti per la casa all'assalto del Festival

Today è in caricamento