Mercoledì, 16 Giugno 2021
CULTURA

Festivaletteratura: arriverderci al 2016, per il ventennale

La kermesse mantovana chiude con numeri da record: 125mila visitatori. Ospite d'eccezione dell'ultimo giorno il premio Nobel Mario Vargas Llosa. Domenica in mostra anche scatti d'autore provenienti dagli archivi Eni, raccolti nella pubblicazione 'Energia in prospettiva'

Il premio nobel Mario Vargas Llosa chiude il Festival

Anche quest'anno il Festivaletteratura di Mantova è stato un grande successo: 125mila gli spettatori dell'edizione 2015 che si è svolta dal 9 al 13 settembre e che ha visto numeri in crescita rispetto al 2014. L'anno prossimo la manifestazione, appuntamento annuale di livello internazionale per il mondo della cultura, compirà vent'anni e gli organizzatori sono già a lavoro per organizzare la speciale edizione 2016, le cui date sono già note: si terrà dal 7 all'11 settembre.

La chiusura. Il protagonista indiscusso è stato il premio Nobel Mario Vargas Llosa, nuovamente a Mantova dopo oltre dieci anni dalla precedente partecipazione per annunciare l'uscita del suo prossimo romanzo “Cinco Esquinas”. 

L'evento "inedita energia". Durante la giornata di chiusura di domenica scorsa si è svolto, tra gli altri, l'evento “inedita energia”, di cui Eni è partner, cresciuto nel tempo e oggi è tra i più attesi da parte degli affezionati del Festival. L'evento, giunto alla nona edizione, è dedicato alla ripubblicazione dei testi apparsi negli anni Cinquanta e Sessanta sulla rivista aziendale “Il Gatto Selvatico”. Quest’anno in particolare, il festival è stata l'occasione per Eni per valorizzare la partnership con la Fondazione CAMERA che ha portato alla pubblicazione del libro 'Energia in prospettiva'. Il lavoro raccoglie alcuni scatti d’autore provenienti dagli archivi Eni, accompagnati da inserti narrativi inediti dei grandi scrittori italiani del Novecento (Sciascia, Comisso, Gadda, Levi) che lavorarono per il cane a sei zampe negli anni Sessanta. Gli scatti sono stati esposti nella mostra Whole (water, heat, oil, living, environment), allestita in piazza Castello; un viaggio nel mondo dell'energia attraverso la lente di alcuni grandi fotografi Eni e dell'agenzia Magnum Photos. A moderare il dibattito Neri Marcorè. Presenti sul palco anche il giornalista Mario Calabresi, che ha curato l'introduzione della pubblicazione, Lorenza Bravetta, direttrice di CAMERA e il fotografo Mimmo Jodice. 

Uno dei celebri scatti dell'archivio Eni:

ArchivioEni_energiaInprospe-2

Gli altri ospiti illustri del festival. Sono stati 357 in tutti gli ospiti e oltre 350 eventi. Tra gli altri l'argentino Marcelo Figueras, Javier Cercas, Martín Caparrós, Richard Ford, la poetessa Jorie Graham, gli statunitensi Andrè Dubus III, Percival Everett,  la bulgara Zdravka Evtimova, la croata Daša Drndic, il poeta albanese Gëzim Hajdari, Allan Gurganus o l'australiano Richard Flanagan, vincitore del Booker Prize 2014. Con György Konrád Festivaletteratura porta a Mantova uno degli scrittori che meglio ha testimoniato la perenne lotta contro l'autoritarismo sostenuta dagli intellettuali dell'est Europa.

Agli amanti della cultura e della letteratura in particolare, non rimane che aspettare un anno per partecipare all'edizione 2016.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festivaletteratura: arriverderci al 2016, per il ventennale

Today è in caricamento