Sabato, 19 Giugno 2021
Spettacoli&Tv

Gianna Nannini verso il patteggiamento per evasione fiscale

La cantante, imputata per un reato che risale al periodo in cui avrebbe girato i guadagni ricavati da concerti e album a società di diritto irlandese e olandese, ha deciso di presentare richiesta di patteggiamento alla Procura di Milano

Gianna Nannini punterebbe a patteggiare nel procedimento che la vede accusata di una presunta evasione fiscale da oltre 3 milioni e 750mila euro. 

A quanto si è appreso, la cantante che avrebbe trovato un accordo con la Procura di Milano che già oggi potrebbe essere ufficializzato e sottoposto al vaglio del gup Fabio Antezza, stava trattando con l’Agenzia delle Entrate per definire un risarcimento nell’ambito del contenzioso tributario e i suoi legali, guidati da Giulia Bongiorno, avevano presentato un’istanza per evidenziare la volontà della loro assistita di "fare pace" con il fisco. 

I fatti risalgono al periodo tra il 2007 e il 2012, quando, secondo l’accusa, avrebbe girato i guadagni ricavati dai concerti e dagli album a una società di diritto irlandese e a una olandese per sfruttare la più leggera pressione fiscale dei due Paesi in cui le società hanno sede. I pm sostengono che parte del flusso di denaro tra le case discografiche Sony e Universal e la srl di sua proprietà, la Gng Musica, sia stato così sottratto al fisco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianna Nannini verso il patteggiamento per evasione fiscale

Today è in caricamento