rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Spettacoli&Tv

Allevi shock:" A Beethoven manca il ritmo, l'ho capito con Jovanotti"

Dichiarazione al vetriolo del pianista sul grande compositore tedesco. Attacco alla musica classica

Giovanni Allevi, ospite al Giffoni Film Festival (rassegna cinematografica in corso fino a domenica 28 luglio) ha incontrato il pubblico raccontandosi a 360° dalla carriera alla vita privata.

Il pianista, consacrato al grande pubblico dalla musica classica (lui stesso si definisce compositore di musica classica contemporanea, ndr) non ha perso occasione per sferrare un colpo basso proprio a questo genere. "Un giorno - racconta Allevi - ho capito che dovevo uscire dal polverone e cambiare approccio con la musica, anche se si trattava di quella classica. Stavo ascoltando a Milano la Nona Sinfonia di Beethoven. Accanto a me un bimbo annoiato che chiedeva insistentemente al padre quando sarebbe finita. Credo che in Beethoven manchi il ritmo, io ho capito cos'è solo con Jovanotti. Nei giovani manca l'innamoramento nei confronti della musica classica proprio perché manca di ritmo".

Dichiarazione shock che arriva da un musicista classico celebre ormai in tutto il mondo per le sue composizioni. Le parole di Allevi hanno suscitato moltissime polemiche e il dibattito si fa sempre più acceso. Chissà come avrebbe risposto il buon Beethoven.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allevi shock:" A Beethoven manca il ritmo, l'ho capito con Jovanotti"

Today è in caricamento