Sabato, 8 Maggio 2021

"Contagiati allo spettacolo di Giuliana De Sio": il sindaco di Santa Maria Capua Vetere accusa l'attrice

"Presenti al suo spettacolo teatrale nella cittadina campana il paziente 1 e il paziente 2", dice il sindaco

Giuliana De Sio

Il 13 marzo, con un post su Facebook, Giuliana De Sio ha fatto sapere di essere guarita dal coronavirus. Tre settimane prima, esattamente il 24 febbraio, era a Santa Maria Capua Vetere per portare il suo spettacolo al Teatro Garibaldi. Un errore, per il sindaco Antonio Mirra, non aver avvisato tempestivamente chi di dovere: "La ricostruzione dei contatti spetta all'Asl - ha dichiarato Mirra in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook - ma faccio notare che l'attrice ha raccontato di aver contratto il virus a metà febbraio ed è stata al teatro Garibaldi a Santa Maria Capua Vetere il 24 febbraio".

Presenti in sala il paziente 1 e il paziente 2, ha fatto sapere il sindaco, ma anche una parte del nucleo familiare di un paziente deceduto.  

"La mia idea è che quando un cittadino è positivo, specie un personaggio pubblico - ha detto ancora - deve comunicare subito la sua positività per permettere ai cittadini e alla Asl di ricostruire la rete dei rapporti. La mia città vive un momento difficile e non voglio attribuire responsabilità, ma i dati sono che lo spettacolo della De Sio è stato il 24 febbraio e che i pazienti si sono sentiti poco bene tra fine febbraio e i primi di marzo. Vedremo se qualcuno aveva dei doveri e non li ha rispettati", ha concluso Mirra.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Contagiati allo spettacolo di Giuliana De Sio": il sindaco di Santa Maria Capua Vetere accusa l'attrice

Today è in caricamento