rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Grande Fratello Vip

Gf Vip: per Sonia Bruganelli la "disabilità non è un dono", il confronto con Ainett

Sonia Bruganelli e Ainett Stephens vedo la disabilità da due prospettive diverse. Stephens coglie l'occasione per lanciare un messaggio importante ai genitori

Questa sera Ainett Stephens ha emozionato i compagni, lo studio e i telespettatori parlando di suo figlio e del loro legame. Christopher ha sei anni e all'improvviso smise di parlare, tutto iniziò da lì, le prime visite specialistiche fino alla diagnosi: autismo.

Gf Vip: Ainett e l'appello ai genitori 

"Improvvisamente ha smesso di parlare, abbiamo visto un cambiamento drastico. La neuropsichiatra ha visto subito che c'era qualcosa che non andava. Io mi sono annullata, sono ingrassata, ho smesso di lavorare, negli ultimi anni non ho fatto altro che seguirlo e dargli il mio amore. La dottoressa mi ha detto che mio figlio non sarebbe mai guarito e che cosa avrei fatto io? Avrei smesso di vivere? Spesso quando i genitori ricevono la diagnosi di autismo iniziano ad andare da uno psicologo per farsi aiutare ad affronare la situazione. Io Christopher non lo cambierei con nessun bambino al mondo"

"Quando si diventa genitori ci immaginiamo che nostro figlio imparerà il cinese, girerà per il mondo... bisogna fare i conti con la realtà poi" ha spiegato ancora Ainett.

Poi ha voluto sottolineare quanto la diagnosi precoce sia fondamentale nei bambini, permette di iniziare un percorso che porterà solo benefici: 

"Nessun genitore vuole ricevere una notizia del genere. Siamo rimasti devastati. Il bambino aveva smesso di parlare. Fino a 2 anni parlava, poi non ha detto più niente. È stato un campanello d'allarme. Ho dovuto lavorare molto su me stessa e mi sono appoggiata alla fede. Mi sono risollevata. Ogni cosa che Christopher fa per me è speciale, ogni bacio, carezza, sorrizo. È importantissima la diagnosi precoce. I genitori a volte non vogliono vedere e giustificano tutto pur di non vedere il problema reale. Il bambino invece deve essere subito visitato perché iniziare il percorso riabilitativo in età precoce permette un maggiore miglioramento".

Gf Vip: il confronto tra Sonia Bruganelli e Ainett Stephens

Sonia Bruganelli è voluta intervenire per avere un confronto con Ainett. L'opinionista è mamma di tre figli Silvia, Adele e Davide, la primogenita a causa di una cardiopatia grave che fu diagnosticata all'ottavo mese di gravidanza. La piccola è stata sottoposta ad un intervento cardiaco e sette giorni dopo l'operazione ha avuto un'ipossia che le ha causato danni motori e al linguaggio. Questo per lei è fonte di enorme sofferenza e ancora oggi non riesce a trovare un modo per superarlo:

"Capisco la tua forza e sono felice che tu riesca a chiamare dono una disabilità. Spesso si tende a non voler vedere perché si ha paura di tutto ciò che si deve affrontare. L'unica cosa che mi sento di dire, io che vivo una situazione simile alla tua, è che ci sono persone come me che ancora non sono riuscite a vedere la disabilità di mia figlia come un dono. Avrei voluto che mia figlia potesse correre, ora ha 19 anni, avrei voluto che vivesse la sua età come altri suoi coetanei, sono felice per te che con la fede sei riuscita a essere forte, ma bisogna rispettare anche le persone che non la vedono come un dono e per me non è un dono".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gf Vip: per Sonia Bruganelli la "disabilità non è un dono", il confronto con Ainett

Today è in caricamento