Giovedì, 25 Febbraio 2021
ricordi

Alda D’Eusanio si racconta: "A 17 anni sono scappata di casa. Mio marito? All'inizio lo odiavo"

La conduttrice, neoconcorrente del GF Vip, rivela gli episodi più significativi del suo passato e l'incontro con l'adorato Gianni Statera

( Alda D'Eusanio racconta a Giulia Salemi la sua infanzia e il suo incontro con il marito)

Entrata come ultima concorrente della lunga lista di inquilini del GF Vip, in queste ore Alda D’Eusanio sta prendendo confidenza con i ‘veterani’ della Casa suoi compagni di avventura, a cui sta raccontando gli aneddoti di un passato poco conosciuto anche dal pubblico. Tra questi, anche l’esperienza di aver trascorso parte della sua infanzia in un collegio e di essere scappata di casa a 17 anni.  “Avevo solo 10mila lire. Sono fuggita dal destino a cui mia madre mi aveva votato che era quello di sposarmi, fare figli e morire”, ha confidato la conduttrice a Giulia Salemi: “Sono nata in Abruzzo, ma ci sono stata poco perché poi da piccola sono stata messa in un collegio, a Pescara. Mia madre non voleva che studiassi, poi sono riuscita a convincerla e ho preso il diploma magistrale”.

“Ho sofferto moltissimo in collegio, poi sono scappata. Mi sono iscritta all’università. Ho fatto la cameriera, la ragazza alla pari”, la storia condivisa da Alda che poi, trasferitasi a Roma per proseguire gli studi universitari, conobbe colui che sarebbe diventato suo marito, Gianni Statera, scomparso nel 1999 dopo una lunga malattia, che all’epoca preside del corso di laurea di sociologia.

Gf Vip, Alda D’Eusanio: “Vedi qualche neg*o da queste parti?”. Rischio squalifica per lei?

Alda D’Eusanio e l’incontro con il marito: “All’inizio lo odiavo”

Arrivata nella Capitale, Alda D’Eusanio ha conosciuto il marito alla fine del suo percorso universitario: “Io ero un sacco comunista, lui borghese, all’inizio lo odiavo. Dovevo studiare su suo libro. Stavo preparando la tesi quando ci siamo conosciuti”, ha spiegato: “Un giorno sono andata alla presentazione di un libro e lui si fermò a salutarmi e mi offrì un caffè”. Da lì iniziò la loro frequentazione: “Vedeva ‘sta stracciona ma gli piaceva la mia intelligenza, la mia vitalità”,  ha ricordato Alda facendo riferimento alle sue condizioni economiche tutt’altro che floride. “Mi ha corteggiato per sei mesi e all’inizio non mi piaceva per niente. Poi mi ha conquistato il suo sapere: sapeva tutto. Ho capito che ero innamorata di lui una sera che abbiamo ballato insieme”, ha aggiunto ancora ricordando l’uomo di cui continua a dirsi innamorata.

Dopo la morte del marito, infatti, Alda D’Eusanio non si è mai più sposata, né ha avuto altre relazioni sentimentali: “E’ stata una separazione solo fisica, da lui sono sempre stata amata e sarà così per sempre. Lo sento vivo e presente, non gli consento di morire – ha spiegato di recente – il suo cuore non si è fermato. Lo farà quando si fermerà anche il mio. Lui mi ha conquistato con la sua intelligenza, e io ricambio facendogli ancora i regali”. 

                             

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alda D’Eusanio si racconta: "A 17 anni sono scappata di casa. Mio marito? All'inizio lo odiavo"

Today è in caricamento