Sabato, 5 Dicembre 2020

Mario Balotelli a Fausto Leali: “Non sei razzista, ma hai detto una cosa da ignoranti”

Il calciatore è intervenuto nella diretta del GF Vip per un confronto con il cantante rivoltosi al fratello Enock con un termine che gli è costato la squalifica

(Mario Balotelli esprime la sua opinione sulle frasi pronunciate da Fausto Leali)

Come prevedibile dopo l’annullamento del televoto arrivato a poche ore dalla quinta puntata, il GF Vip ha squalificato Fausto Leali per le affermazioni con cui si è rivolto a Enock Barwuah. Il delicato argomento è stato tema di discussione all’inizio della serata, quando Alfonso Signorini ha spiegato i motivi per cui oggi, soprattutto in televisione, non è possibile pronunciare determinate parole che nel tempo hanno cambiato il loro significato acquisendone uno offensivo e, come tale, inaccettabile.

Il tema è stato al centro anche dell’intervento di Mario Balotelli che si è collegato con lo studio per salutare il fratello. “Questa è ignoranza”, ha commentato il calciatore che poi si è  rivolto direttamente a Fausto Leali: “Non ti conosco, ma di sicuro la tua uscita non è stata buona. Sono certo che non sei razzista, ma dire che quella parola si può usare è da ignoranti”. Pronta la replica e le scuse del cantante che ha fatto riferimento alla sua canzone 'Angeli negri' per giustificare l'accezione data a un termine ormai bandito.

L'insostenibile impunità di Fausto Leali al Gf Vip 

La storia di Mario Balotelli e Enock Barwuah

Mario Balotelli ed Enock Barwuah sono fratelli. I due furono separati per problemi economici della famiglia. Mario, il maggiore, fu affidato alla famiglia Balotelli. "Non è stato facile vivere senza mio fratello - ha raccontato Enock al GF Vip-, mi ricordo questo mio amico che aveva il fratello più grande che lo difendeva in tutto, e io non ce l'avevo e questa cosa qua da piccolo mi ha fatto male". Enock ha anche spiegato che per qualche anno si sono persi di vista: "Mi mancava, perché è mio fratello è il mio sangue, la tua metà ti manca. Mario è tutto, il mio migliore amico, è mio padre, è il mio tutto non immagino la mia vita senza di lui".

"Enock è un mio amico, è il mio sangue è mio fratello, guai chi me lo tocca, guai chi me lo sfiora”, ha affermato il calciatore in collegamento con lo studio di Canale 5.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mario Balotelli a Fausto Leali: “Non sei razzista, ma hai detto una cosa da ignoranti”

Today è in caricamento