Sabato, 23 Ottobre 2021
Grande Fratello Vip

Gf Vip: le principesse, il padre in carcere e la verità sulla "corona"

La più grande delle sorelle, Jessica, ha spiegato la storia della famiglia e ha colmato alcune lacune che stavano alimentando alcuni dubbi

Principesse sì o no? Le tre sorelle hanno dato alcune spiegazioni sulle ultime notizie che hanno creato scalpore intorno al nome della loro famiglia. Alfonso ha voluto affrontare la questione a metà della sesta puntata e le tre principesse non si sono scomposte, anzi hanno detto che se lo aspettavano.

Gf Vip, il padre delle principesse in carcere: la loro reazione

Jessica, Clarissa e Lulù Hailé Selassié si sono trovate a dare giustificazioni sulla loro famiglia. Prima sul padre in carcere e poi sulla veridicità della loro discendenza. Ovviamente le tre erano state avvertite prima della diretta delle questioni delicate e infatti non erano per nulla sorprese quando Signorini le ha chiamate in disparte.

Alfonso prima ha chiesto informazioni sul padre che attualmente si trova in carcere: 

"Lo sapevamo già, non è una notizia nuova. Noi non abbiamo vergogna, amiamo nostro padre e siamo fiere di lui. Siamo venute qui anche per redimere il suo nome. Non abbiamo problemi a condividere questa cosa con gli altri inquilini della casa. Non siamo state noi a dirlo perché volevamo rispettare la sua privacy, certo sapevamo che venedo al Gf sarebbe venuto fuori, ma poteva anche succedere che nessuno l'avrebbe mai scoperto. Però, nostro padre ci aveva avvertito che poteva succedere. Noi sappiamo la verità, lui è un uomo buono e non ci vergogniamo di nostro padre. È dolce, generoso, gentile, si toglie delle cose lui per aiutare chi ha bisogno. La giustizia dovrà dimostrare tutto, ma noi amiamo nostro padre, ci ha cresciuto con la mamma. Li stimiamo, sono la nostra vita. Senza di loro non saremmo qui".

Gf Vip, le principesse sono principesse

Signorini però non poteva non affrontare la questione "corona" e così ha fatto, ancora una volta è stata Jessica a spiegare la storia della loro famiglia, specificando che il padre non è il figlio del giardiniere.

"Se non fossimo principesse non saremmo venute qui a sput**narci, non sarebbe stato intelligente. Siamo abituate a doverci difendere da queste accuse. 47 anni fa, c'è stata una rivoluzione che ha spodestato il nostro bisnonno e che ha portato tanto dolore alla nostra famiglia. Fratelli di mio padre, sue zie, cugini e cugine non hanno fatto in tempo a scappare, e sono morti. Molte persone della nostra famiglia hanno subito violenze, torture, il carcere, perché appartenevano alla famiglia Haile Selassie. Mio padre è riuscito a scappare perché una persona l'ha aiutato. Arrivato in Italia, 47 anni fa, ha cambiato nome per salvarsi la vita, credo ce nessuno possa dire nulla su ciò, per salvarsi la vita una persona farebbe qualsiasi cosa. Appena ha potuto è andato a Londra dove c'era suo zio, ha recuperato i documenti che attestavano la sua discendenza e ha ristabilito i contatti con alcuni membri della famiglia, sparsi in giro per il mondo. Noi abbiamo dialoghi e contatti frequenti con i nostri parenti, se non fossimo chi diciamo di essere come potremmo fare ciò? Noi siamo tranquille, sappiamo chi siamo e non ci vergogniamo".

Jessica ha quindi spiegato il perché le notizie circolate siano false e quando Signorini ha chiesto il perché sia circolata la notizia che il loro padre sia figlio di un giardiniere ha aggiunto: "A palazzo c'era un giardiniere ed è l'uomo che ha portato mio padre in Italia per salvarlo".

Il comunicato ufficiale della famiglia Makonnen Hailé Selassié

Subito dopo Jessica ha letto un comunicato ufficiale scritto dalla sua famiglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gf Vip: le principesse, il padre in carcere e la verità sulla "corona"

Today è in caricamento