Domenica, 13 Giugno 2021
Grande Fratello Vip

Stefano Bettarini contro il Gf Vip: "Mi sento preso in giro, usato per lo share"

L'ex calciatore è stato squalificato dal reality lunedì sera per una bestemmia, ma sui social ora si difende: "Madoska è un intercalare"

Stefano Bettarini, foto @Instagram

La reclusione in hotel è durata più di quella nella Casa di Cinecittà per Stefano Bettarini, squalificato lunedì sera - dopo appena 3 giorni dal suo ingresso - a causa di una bestemmia. L'audio catturato dalla regia è sembrato inequivocabile alla produzione del programma, che ha deciso di ricorrere al provvedimento disciplinare più estremo, ma adesso l'ex calciatore - che durante la diretta si era scusato, forse convinto di non rischiare così tanto - si difende e respinge ogni accusa.

Stefano Bettarini: "Non ho bestemmiato, porca madoska è un intercalare"

In un post su Instagram, Stefano Bettarini spiega come sono andate le cose: "Cacciato per un'espressione colorita, per un'uscita di quelle un po' eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani. Espulso per una 'parolaccia'. Non ho bestemmiato, non l'ho mai fatto e non lo farei mai. 'Madoska' l'ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l'ho usato per quello che é, una storpiatura di un'altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare; una parola modificata nel gergo volgare proprio per evitare la censura sociale, per non risultare offensiva e imperdonabile. Più di tutto mancava proprio quello, l'intenzione di essere irriverente e irrispettoso verso la mia religione".

Stefano Bettarini contro il Grande Fratello: "Mi sento preso in giro"

La versione di Bettarini arriva solo adesso, sui social, insieme a tutta la sua rabbia per come sono andate le cose. "Trovo sproporzionata la sanzione - continua nel post - e dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro". Infine, la stoccata contro il programma: "La pedina di un gioco al rialzo... Dello share". E in effetti l'impennata degli ascolti c'è stata davvero, anche se non basta a sostenere la tesi dell'ex calciatore. A schierarsi dalla sua parte, però, sono in molti, tra cui Gessica Notaro: "Ste siamo con te! Non hai detto assolutamente nulla di male.. c'è gente che ha alzato le mani e non sono stati presi provvedimenti.. Meglio che non mi esprima va".

• Cacciato per un’espressione colorita, per un’uscita di quelle un po’ eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani. Espulso per una “parolaccia”. Non ho bestemmiato, non l’ho mai fatto e non lo farei mai. “Madoska” l’ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l’ho usato per quello che é, una storpiatura di un’altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare; una parola modificata nel gergo volgare proprio per evitare la censura sociale, per non risultare offensiva e imperdonabile. Più di tutto mancava proprio quello, l’intenzione di essere irriverente e irrispettoso verso la mia religione. Trovo perció sproporzionata la “sanzione” e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro; la pedina di un gioco al rialzo... Dello share. • #gfvip #stefanobettarini @grandefratellotv

Un post condiviso da •??????? ?????????• (@stefanobettarini1) in data:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stefano Bettarini contro il Gf Vip: "Mi sento preso in giro, usato per lo share"

Today è in caricamento