Giovedì, 25 Febbraio 2021

Paladino dei gay, ma fa outing a Morra: la saccente mediocrità di Tommaso Zorzi

A spiattellare in diretta tv davanti a milioni di telespettatori la presunta omosessualità dell'attore è stato lui. Così come non si è fatto problemi a sbeffeggiare un Garko 'in gonnella'. E questo dimostra che il pregiudizio non sempre è 'fuori'

Tommaso Zorzi

Decenni di lotte, vessazioni subite, bocconi amari da ingoiare e diritti civili conquistati centimetro dopo centimetro, per poi essere rappresentati in uno dei programmi televisivi più nazional popolari da Tommaso Zorzi. Alla comunità Lgbt italiana non poteva andare peggio, e forse di questa scelta se ne starà pentendo anche Alfonso Signorini - o perlomeno ce lo auguriamo - che tanto ha fatto per sviscerare in prima serata tematiche a lui care - confezionando così elegantemente ad arte il delicato coming out di Gabriel Garko - senza lontanamente immaginare i beceri risvolti con cui avrebbe avuto a che fare a distanza di pochi giorni.

La saccente mediocrità di Tommaso Zorzi

Tornando a Zorzi e partendo proprio da Garko, ecco il primo scivolone dell'influencer paladino dei diritti gay. Come dimenticare la battuta impregnata di trogloditi luoghi comuni con cui si chiedeva chi portasse la gonna tra Adua e Gabriel? Ma guai a farglielo notare, che in men che non si dica era già pronto a minacciare di abbandonare il reality, offeso che stessero facendo passare proprio lui da omofobo. Tu quoque Zorzi.

Già, proprio lui. Talmente sensibile ed empatico da fare il primo outing della storia del Grande Fratello. Si, perché a parlare pubblicamente della presunta omosessualità di Massimiliano Morra è stato lui e non Adua Del Vesco, come paraculamente continua a voler fare credere, ergendosi a difensore della verità in perenne lotta contro l'ipocrisia, propinando a pubblico e concorrenti la lezioncina su quanto sia delicata e personale una cosa del genere.

Che l'attrice sia stata poco carina nel lasciarsi andare a certe confidenza è fuori dubbio, ma restano pur sempre confidenze, non colte dai microfoni e custodite gelosamente in Casa da Matilde Brandi e Dayane Mello. Quella invece fatta a lui, nell'intimità di una camera d'hotel prima ancora di entrare al Gf Vip, è stata spiattellata in diretta tv, davanti a milioni di telespettatori, camuffata da motivazione per una nomination. Niente di più meschino. 

Se questo al signor Zorzi nessuno ha il coraggio di dirlo, a partire da quella "produzione" a cui è "molto legato" - motivo per cui si potrebbe permettere un po' tutto - e che prontamente stacca l'inquadratura e abbassa l'audio mentre lui se ne vanta in camera con gli altri alla fine di una puntata, glielo diciamo noi.  

Gf Vip, Adua ammette di aver detto che Massimiliano è gay ma lui tuona: "Hai le prove che non è così"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paladino dei gay, ma fa outing a Morra: la saccente mediocrità di Tommaso Zorzi

Today è in caricamento