rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Spettacoli&Tv

James Bond a tutta birra: addio al Martini, 007 è un uomo come tutti

Riuscirà il mito dell'agente segreto inglese a resistere senza il suo Vodka Martini? La Heineken è il nuovo sponsor ufficiale della saga

James Bond si fa largo tra gli avventori di un night club, avanza sicuro e felino nel suo smoking, decine di sguardi lo seguono mentre si avvicina al bar.

Tutti sono in attesa della fatidica frase "Vodka Martini, agitato non mescolato", il cocktail che da sempre identifica lo stile e la classe dell'agente segreto più famoso del mondo. Ma il nostro ordina solo una birra. Stop.

Fine di un mito? Forse.

In ogni caso ormai è fatto: la Heineken si è aggiudicata una campagna di marketing da 60 milioni di euro e sarà uno degli sponsor ufficiali della saga di James Bond per i prossimi quindici anni.

Con in mano una media chiara, 007 diventa "non solo un eroe ma anche una persone come tutte le altre", sostiene il direttore commerciale del marchio della birra olandese. Ma il mito di Bond si regge sulla tradizione, sulla riproposizione di elementi, luoghi, oggetti, modi di dire.

Abituato ad avere sempre il meglio intorno a sé, Bond potrà adattarsi a bere quella che, secondo George Lazenby (interprete di 007 nel 1969, dopo il boom di Sean Connery), "non nemmeno la migliore birra in circolazione"?.

Più conciliante Daniel Craig, l'attore che interpreta James Bond. "Senza sponsor, sfortunamente, non potremmo fare il film - ha rivelato nei mesi scorsi - La fortuna è che Bond è un bevitore, lo è sempre stato. Fa parte di lui, nel bene e nel male, e ognuno è libero di pensarla come vuole. Farsi una birra non è un male e nel film capita che, semplicemente, questa birra sia una Heineken". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

James Bond a tutta birra: addio al Martini, 007 è un uomo come tutti

Today è in caricamento