Mercoledì, 22 Settembre 2021
Spettacoli&Tv

"Soaked in Bleach": il film che mette in discussione il suicidio di Kurt Cobain

La pellicola di Benjamin Statler riapre il caso sulla morte del frontman dei Nirvana che secondo il regista non si sarebbe ucciso

Sono in tanti ancora a pensare, a 20 anni dalla morte di Kurt Cobain, che il leader dei Nirvana non si è suicidato ma, al contrario, sia stato qualcuno a premere il grilletto di quel fucile togliendogli la vita. Adesso a sostenere la tesi della morte sospetta anche un film.

Come fa sapere il sito Les Inrock, secondo "Soaked in Bleach", pellicola di Benjamin Statler, si tratterebbe di omicidio. Il film infatti mette in scena le vicende di un detective privato che rimette in discussione l'idea del presunto suicidio di Cobain, trovando prove che non lascerebbero dubbi.

Il leader dei Nirvana venne ritrovato morto il 5 aprile del 1994. Accanto al suo corpo, nella grande casa vicino al Lago Washington, una lettera in cui Cobain motivava il suicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Soaked in Bleach": il film che mette in discussione il suicidio di Kurt Cobain

Today è in caricamento