Mercoledì, 29 Settembre 2021
Spettacoli&Tv

Kurt Cobain gioca con un fucile: a Parigi gli ultimi scatti prima del suicidio

In occasione del ventennale della morte della rock star, nella capitale francese verranno esposte le foto di Youri Lenquette fatte poche settimane prima del tragico gesto

Venti anni dopo il suicidio di Kurt Cobain, una galleria parigina espone "The last shooting", l'inquietante scatto dell'ultima seduta fotografica della rockstar che gioca con un'arma da fuoco davanti all'obiettivo di Youri Lenquette.

Scattate una sera del febbraio 1994, le foto, una ventina, sono esposte per la prima volta nella loro integralità fino al 21 giugno all'Addict Galerie, nel centro della capitale francese, e mostrano un Kurt Cobain con un pullover liso e dei jeans larghi, stanco e sfatto, con un'arma puntata contro l'obiettivo.

"Quando era a Parigi, passava spesso nel mio studio - ricorda Youri Lenquette, allora fotoreporter del magazine di musica Best - Ci restava il pomeriggio, buttato sul divano, suonava la chitarra o sbirciava nella mia collezione di dischi. Era diventata un'abitudine. Un giorno mi disse che gli sarebbe piaciuto fare una seduta fotografica. Non ci potevo credere".

Esattamente due mesi dopo quegli scatti, il 5 aprile 1994, il leader dei Nirvana, 27enne, si sparò un colpo alla testa nella sua casa di Seattle.

Dopo il suicidio di Kurt Cobain, il fotografo chiese alla sua agenzia di non mettere in vendita le foto più inquietanti e rifiutò alcune offerte economicamente molto vantaggiose. Solo adesso, per i 20 anni dalla morte, quegli scatti arrivano al pubblico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kurt Cobain gioca con un fucile: a Parigi gli ultimi scatti prima del suicidio

Today è in caricamento