Martedì, 15 Giugno 2021
Spettacoli&Tv

Addio Laura Antonelli, icona sexy degli anni '70

L'attrice è morta a Ladispoli, cittadina alle porte di Roma dove si era ritirata negli ultimi anni. Aveva 74 anni

Il cinema italiano dice addio a una delle sue più grandi protagoniste. E' morta all'età di 74 anni Laura Antonelli, icona sexy degli anni '70, che negli ultimi anni si era ritirata a Ladispoli, vicino Roma. A trovarla senza vita è stata la domestica al suo arrivo alle 8 di lunedì.

Iniziò a recitare giovanissima in pellicole erotiche, per poi arrivare ai film d'autore. Nel 1973 il primo ruolo di successo in "Malizia", di Salvatore Samperi, dove interpretava una sensuale cameriera, ruolo che le fece guadagnare il Nastro d'argento come miglior attrice protagonista e un Globo d'oro come attrice rivelazione. Da quel momento la vera e propria ascesa con altri film di successo come "Trappola per un lupo", di Claude Chabrol, "Sessomatto" di Dino Risi e "Mio Dio, come sono caduta in basso!" di Luigi Comencini. 

Negli anni '80 è il momento di film comici o sexy: è nel cast all star di "Grandi magazzini" di Castellano e Pipolo e al fianco di Diego Abatantuono in "Viuuulentemente mia" di Carlo Vanzina. Nel 1985 interpreta "La Venexiana", tratta dall'omonima commedia del '500, accanto a Monica Guerritore ed a Jason Connery (figlio di Connery). Poi approda in tv con due mini-serie, "Gli indifferenti", nel 1988, e "Disperatamente Giulia" l'anno dopo.

Una carriera rovinata dalla droga. Nella notte del 27 aprile 1991 nella sua villa di Cerveteri vengono trovati 36 grammi di cocaina. Laura Antonelli viene arrestata e portata nel carcere di Rebibbia, condannata in primo grado a tre anni e sei mesi di reclusione per spaccio di stupefacenti. L'attrice, tornata in libertà, si è ritirata a Ladispoli, dove negli ultimi anni ha vissuto abbandonata a se stessa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio Laura Antonelli, icona sexy degli anni '70

Today è in caricamento