Martedì, 26 Ottobre 2021
Giorgia Gobo

Opinioni

Giorgia Gobo

Collaboratrice FirenzeToday Today

Il mestiere del "concorrente di reality show"

Alla domanda "Che fai di lavoro?" è sempre più comune ricevere come risposta "L'influencer", questo infatti è diventato un mestiere a tutti gli effetti. Fino a 10 anni fa sarebbe stato impensabile che qualcuno potesse guadagnarsi da vivere pubblicando foto e video su Instagram e la stessa cosa è successa ai concorrenti dei reality. Chi avrebbe mai pensato di poter lavorare in tv facendo il concorrente e raccontando la propria vita?

I "nuovi" vip tra social e tv

Il lavoro nel mondo dello spettacolo è in continua evoluzione e a colpi di like e di follower i così detti vip sono molto più comuni, basti pensare al successo ottenuto da Khaby Lame in pochi mesi, per non dire settimane, su Tik Tok e poi su Instagram dov'è riuscito a superare Chiara Ferragni, prima vera influencer italiana, che ha costruito un impero sulla sua immagine. 

I social, prima Facebook, poi Instagram e ora Tik Tok, hanno permesso a persone che potremmo definire normali, nel senso che prima vivevano una vita al di fuori della notorietà, di essere conosciute a livello nazionale e internazionale. E hanno avuto lo stesso ruolo i salotti televisivi, uno su tutti quello di Barbara D'Urso che ha sfornato centinaia di personaggi e ha permesso ai concorrenti dei reality di crearsi una carriera. E infatti accanto agli influencer, ci sono proprio loro gli uomini e le donne dei reality. Loro da anni popolano la tv italiana, e non, e da anni sono al centro della medesima discussione "sono vip perché partecipano ad un reality o partecipano al reality per diventare vip", la risposta sta in mezzo ed è pacifico affermare che fare il concorrente sia diventato un lavoro.

Le reticenze che hanno affrontato gli influencer, le hanno vissute anche i concorrenti di Grande Fratello, Isola dei Famosi, La Fattoria, La Talpa, di Uomini e Donne o di Ballando con le Stelle. Tutti, o quasi, quelli che hanno partecipato ai programmi tv hanno poi avuto dei ruoli nel mondo dello spettacolo, alcuni per la prima volta - passando così da nip a vip -, altri invece sono riusciti a far riemergere il loro nome dal mare magnum dello showbiz.

Dal reality al successo: come nasce un mestiere

Tutta Italia ha parlato della prima edizione del Grande Fratello. Il reality, basato su quello olandese del Big Brother, ha fatto, e sta facendo, molto discutere. Un programma al limite dell'esperiemtno sociale: persone comuni riprese dalle telecamere 24 ore su 24. 

Il primo Gf è andato in onda dal 14 settembre 2000 al 21 dicembre 2000, ad annunciare la vincitrice, Cristina Plevani, fu la conduttrice Daria Bignardi. Quei 99 giorni in tv portarono alla notorietà la vincitrice, Pietro Taricone che dopo il Gf intraprese la carriera di attore, stroncata da un incidente mortale con il paracadute 11 anni fa, Salvatore Veneziano e Rocco Casalino (che ricordiamo è stato stato portavoce e capo dell’ufficio stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte).

Già dopo quel primo esperimento fu chiaro quanto fosse potente, tutti parlavano di chi ci fosse nella Casa, dell'edizione successiva e così è arrivata la versione vip. Una grande giocata mediatica. Il programma ha iniziato a godere della notorietà dei suoi concorrenti, alcuni meno noti o caduti nell'oblio, e i coinquilini hanno usato le telecamere per tornare sulla cresta dell'onda. Visto l'enorme successo del reality sono poi stati adattati alla tv italiana altri programmi come l'Isola dei Famosi, La Talpa, La Fattoria, Temptation Island, Ballando con le Stelle (quest'ultimo rientra nella categoria dei talent e non dei reality vip, ma ha poi la stessa funzione). 

La professione del concorrente

I vip hanno iniziato a collezionare presenze nei reality della tv italiana e estera ed è diventato un vero e proprio lavoro: Valeria Marini ha partecipato a L'isola dei famosi, al Grande Fratello VIP per due volte, a Temptation Island VIP e Supervivientes (la versione spagnola dell'Isola); Antonella Elia ha partecipato all'Isola dei Famosi, al Gf Vip, a Pechino Express e a Temptation Island;  Alessandro Cecchi Paone ha partecipato per due volte all'Isola e una al Grande Fratello.

E per citarne alcuni presenti nella sesta edizione del Gf Vip: Carmen Russo è stata per due volte una concorrente dell'isola dei Famosi e del Gf Vip per due volte e una di Supervivientes; Giucas Casella è stato per due volte un naufrago e altre due un inquilino; Raffaella Fico è alla sua terza partcipazione ad un reality e fu proprio il Gf a portarla alla notorietà nel 2008; Francesca Cipriani è a quota quattro compresa l'esperienza corrente.

Insomma, come afferma il detto "Si torna sempre dove si è stati bene" e questo sembra proprio essere il motto di chi ha scelto la carriera del concorrente. Ciò alla lunga potrebbe essere controproducente perché se il pubblico si stanca delle medesime dinamiche, degli stessi concorrenti, non c'è strategia, flirt o scoop che tenga, lo share e i telespettatori diminuiscono e il telecomando diventa il nemico numero uno di chi vive con i reality.

Karina Cascella: da Uomini e Donne e Pomeriggio 5 all'essere imprenditrice

Successo e talento, vicini ma non troppo

È nato un circolo vizioso in cui la vita privata dei concorrenti è completamente di dominio pubblico, si parla di ogni aspetto della loro vita, anche dei più tristi e scomodi, e spesso sono gli stessi partecipanti a lasciarsi andare a confessioni che forse avrebbero potuto evitare. Ma lo scopo del reality è proprio quello di far parlare di sè così da poter creare eco mediatico. I reality sono forse gli unici programmi tv dove per parteciparvi non è necessario saper fare qualcosa o avere un talento. Questo però non vuol dire che sportivi, attori, cantanti o imprenditori non possano parteciparvi, anzi, ma ad esempio nella Casa del Gf dove non si può nè leggere, nè scrivere, nè fare altri tipi di attività - se non quella fisica, quindi chi è allenato è avvantaggiato - i talenti personali sono superflui per il gioco e sempre di più sono avvantaggiate le persone che sanno far parlare di sè, unico loro vero talento

Quest'anno Signorini ha cercato di svecchiarsi scegliendo alcuni protagonisti giovani e con storie particolari, ma se la struttura del programma rimane la stessa, con gli stessi stereotipi, le stesse gaffe, le identiche liti allora lo sforzo viene annullato. E le vere domande sono: ora che Barbara D'Urso ha dovuto cambiare l'impronta del suo Pomeriggio 5, dando più spazio all'informazione e meno al gossip, tutti questi personaggi dove andranno dopo il reality? È forse finita l'era degli opinionisti?

Si parla di

Il mestiere del "concorrente di reality show"

Today è in caricamento