rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Spettacoli&Tv

Lello Arena contro la fiction su Massimo Troisi

"Una strage annunciata": così l'attore definisce il progetto che vede Fabio Troiano nei panni di Troisi

La fiction su Massimo Troisi non va proprio giù a Lello Arena.

Intervistato recentemente da Repubblica, l'attore napoletano che con Troisi e Enzo De Caro formò "La Smorfia" ha preso nettamente la distanze dal progetto del produttore Pietro Valsecchi che porterà sul piccolo schermo la vita di Massimo Troisi, affidandone il ruolo a Fabio Troiano.

"Che bisogno c'è di raccontare malamente un mondo che non è quello che ha prodotto quel genio che tutti continuiamo ad amare? Che ne sanno loro di quel che è successo a San Giorgio a Cremano, a Massimo, a noi, un gruppo di amici e artisti che ha vissuto una grande avventura. Non sono ostile all'idea di una fiction su Massimo, semplicemente non credo che possa farla chiunque", aveva detto Lello Arena, che era stato contattato da Valsecchi per parlare del progetto dal quale però l'attore si è subito tirato fuori.

Le riprese di "Ricomincio da me", questo il titolo della fiction, inizieranno presto tra Napoli e Roma e la messa in onda è prevista per la primavera 2014 su Canale5. Il momento si avvicina e Lello Arena continua a manifestare il suo dissenso.

La fiction "è una strage annunciata", ha detto al Fatto Quotidiano.

"La nostra è una vicenda così avventurosa, straordinaria, complicata, nata anche per caso. Leggerla in maniera banale come una storia di ragazzini che da piccoli giocavano a pallone e che poi diventano artisti è sbagliato. Se racconti questo offendi la qualità del guizzo geniale che la vita può avere, a prescindere da noi. Se vuoi raccontarla devi narrare lo straordinario". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lello Arena contro la fiction su Massimo Troisi

Today è in caricamento