Lunedì, 1 Marzo 2021
amarcord

Magalli: "Draghi? Da ragazzino era pettinato come adesso. Corretto, a scuola non faceva mai la spia"

Il conduttore parla del nuovo Presidente del Consiglio, suo ex compagno di classe in un noto liceo romano

Una vecchia foto del liceo pubblicata su Facebook da Giancarlo Magalli

Mario Draghi ha accettato l'incarico da Mattarella ed è il nuovo Presidente del Consiglio. L'economista - ex governatore di Banca d'Italia e Bce - è certamente l'uomo più chiacchierato della giornata, ma uno dei ritratti più veritieri arriva da un insospettabile Giancarlo Magalli. Il conduttore ha condiviso con il neo premier in carica gli anni del liceo, a Roma (al Massimiliano Massimo), di cui conserva ricordi indelebili.

"Draghi era intelligente, simpatico e una persona molto corretta: non era uno di quelli che faceva la spia al professore. Insomma, era una persona estremamente piacevole" racconta Magalli all'Adnkronos , lasciandosi sfuggere anche qualche commento sul look: "Da ragazzino era come adesso, con la sua riga, pettinato come adesso e sempre con quel sorriso che era il suo biglietto da visita". Dopo aver rispolverato il passato, Magalli si lancia in previsioni politiche: "Il mio timore è che i politici di mestiere gli remeranno tutti contro affinché non si noti troppo che è più bravo di loro".

La vecchia foto di classe

Su Facebook il conduttore ha anche pubblicato una vecchia foto di classe, aggiungendo: "Da quando si è saputo dell'incarico a Mario Draghi sono letteralmente sommerso da telefonate di giornalisti che mi chiedono commenti e foto d'epoca. Non ho accontentato nessuno di loro, ma voglio far sorridere voi e vi allego due foto, una mia ed una di Mario, all’epoca della scuola e l'annuario con l'elenco dei componenti la classe. Detto ciò faccio a Mario gli auguri più affettuosi, pur consapevole che proveranno tutti a fargli lo sgambetto. Poveri noi".

"A scuola era uno dei migliori, ma non un secchione"

A raccontare il Mario Draghi studente anche un altro ex compagno di classe, Renato Andrich, oggi rinomato chirurgo: "Mario Draghi era uno dei migliori a scuola, eccelleva in tutte le materie ma non era affatto un secchione. Era sicuramente un ragazzo tranquillo ma la sua caratteristica principale era il grande equilibrio. Era anche uno sportivo, al Massimo lo eravamo tutti, facevamo tantissime attività sportive". Oggi sono ancora in contatto: "Lui è stato sempre iscritto all'associazione degli ex-alunni del Massimo e in molti ci sentiamo ancora oggi; anche lui ogni tanto ci manda i suoi saluti".

Chi è Serena Cappello, la moglie di Mario Draghi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magalli: "Draghi? Da ragazzino era pettinato come adesso. Corretto, a scuola non faceva mai la spia"

Today è in caricamento