Domenica, 28 Febbraio 2021

"Pedopornografia in Giappone": è polemica per il servizio delle Iene

Il servizio di Nadia Toffa andato in onda ieri su Italia Uno ha scatenato i commenti indignati di quanti non hanno condiviso la visione del Giappone e della sessualità legata alle tipiche rappresentazioni

I manga giapponesi “per pedofili”: è polemica per il servizio delle Iene

Il servizio de 'Le Iene' dal titolo "Solo fantasie sessuali o pedopornografia?" andato in onda durante la puntata di ieri sera su Italia Uno ha scatenato una serie di commenti indigati sui social (qui il video).

Sono stati molti, infatti, i telespettatori che non hanno gradito l'accostamento tra i cosiddetti Maid Cafè - locali giapponesi dove gli uomini possono intrattenersi con ragazzine minorenni, chiacchierando con loro dietro pagamento di una tariffa ben precisa - e la pedopronografia, legame che sarebbe stato riportato dal reportage di Nadia Toffa e reso evidente dall'associazione con il filone della rappresentazione delle ragazzine nei manga e negli anime.

Le telecamere del programma hanno seguito uomini adulti che si intrattengono a chiacchierare con ragazzine minorenni nei locali e dopo aver stabilito il prezzo dell’incontro sulla pubblica strada, entrano in locali dove ragazze vestite da scolarette mimano atti sessuali attraverso un vetro. 

Secondo quando mostrato, manga, fumetti e cartoni animati sarebbero zeppi di storie di bambine violentate da adulti e il dettaglio che si tratti di prodotti perfettamente legali che trattano un tema socialmente sdoganato e accettato, parte dell’immaginario collettivo dei giapponesi, ha scatenato le reazioni.

Molti hanno ritenuto il servizio montato in modo tale da fornire una certa immagine del Giappone, degli uomini giapponesi e dei prodotti come anime e manga, presentati come il seme della pedofilia e della pedopornografia. C’è chi sottolinea che i Maid Cafè sono fenomeni di costume e che le ragazze che si trovano in questi luoghi non si prostituiscono e non offrono alcun tipo di prestazione sessuale, e chi invece accusa il programma di Italia Uno di aver dato un immagine fuorviante del Giappone e della cultura giapponese mescolando diversi temi per arrivare a dimostrare una natura depravata di prodotti culturali e fenomeni di costume realmente esistenti, ma ovviamente non rappresentativi della cultura giapponese nella sua totalità.
00-8

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pedopornografia in Giappone": è polemica per il servizio delle Iene

Today è in caricamento