Giovedì, 26 Novembre 2020

Marco, il grillino 13enne 'scomodo': "Dico la verità, il Pd va con Berlusconi"

Marco Colarossi è diventato un idolo del web dopo la partecipazione a Piazzapulita. I suoi coetanei lo rispettano, racconta a Today, mentre ad attaccarlo sono soprattutto giornali e adulti che non vogliono essere "rottamati" da qualcuno che fa le domande giuste. E sull'accordo di governo...

Lo abbiamo visto bacchettare il sindaco di Firenze con sicurezza ed è diventato subito un idolo del web. Marco Colarossi è il blogger 13enne che con la sua partecipazione a "Piazzapulita" di Corrado Formigli ha dato vita a un dibattito nei giorni successivi alla trasmissione che lo ha visto al centro dell'attenzione.

Non sono molti gli adolescenti di oggi così interessati alla politica, così informati. Marco ha un sito, un canale Youtube, segue con impegno e costanza i suoi profili Facebook e Twitter dove scrive le sue opinioni. È anche un simpatizzante del Movimento5Stelle.

Il suo intervento ha suscitato un tale eco che Corrado Formigli lo ha invitato nuovamente a "Piazzapulita" per dargli la parola e rispondere alle critiche. Pochi minuti prima della mezzanotte, l'orario oltre il quale i minori non possono apparire in televisione. Mentre lui parlava, Maurizio Gasparri su Twitter scriveva: "14 anni costretto a sparare cazzate in tv, vero orrore, genitori dementi, tv alla canna del gas". 

Marco, il tuo intervento è stato attaccato soprattutto dagli adulti. Come mai?

Bella domanda. Me lo chiedo anch'io. Forse si sentono sostituiti, "rottamati" da qualcuno che al posto loro chiede conto a quelli che in questi anni hanno distrutto l'Italia, votando come hanno fatto.

Tra le critiche che hai ricevuto c'è stata quella di essere "supponente". Ti ci riconosci in qualche modo?

Io ho detto solo la verità, cioè che il Pd sta facendo un accordo politico con Silvio Berlusconi, un condannato per frode fiscale, che ha fondato un partito insieme a Marcello Dell'Utri, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa. 

Se gli adulti ti criticano, che cosa pensano di te i tuoi coetanei? Quanti di loro si interesano alla politica? 

Sono molto rispettosi. Non siamo tanti quelli che si interessano alla politica ma non siamo nemmeno pochi. Ognuno ha il proprio hobby ma ho sempre visto il massimo rispetto. Nessun ragazzo del Pd o di Forza Italia mi ha insultato.

Che cosa pensa la tua famiglia? E' stata spesso tirata in ballo, accusata di averti sottoposto a un'eccessiva attenzione mediatica.

Loro sono contenti ma non mi hanno mai spinto. Dietro di me non ho altro che la mia schiena. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco, il grillino 13enne 'scomodo': "Dico la verità, il Pd va con Berlusconi"

Today è in caricamento