rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Spettacoli&Tv

La nuova principessa Disney è lesbica?

Un articolo su EW.com scatena gli utenti: basta comportarsi da maschiaccio per essere considerate lesbiche?

Merida, il nuovo personaggio Disney-Pixar protagonista di "Ribelle - The Brave" - non vuole sposarsi, le piacciono gli sport maschili, non sopporta sentirsi costretta nei vestiti da lady e soprattutto non è innamorata di nessun ragazzo. Moderna? No, lesbica.

Almeno secondo il commento di Adam Markovitz di Ew.com. L'articolo ha suscitato una ridda di commenti di persone che, per la maggior parte, si sono sentite offese per le semplificazioni che Markovitz ha fatto della novità e dell'unicità di Merida.

Il giornalista specifica all'inizio che nel film non c'è alcun indizio sulla sessualità di Merida e che probabilmente la ragazza dai capelli rossi non verrà mai presa come simbolo ufficiale durante il Gay Pride ma, in teoria, secondo lui, questo potrebbe benissimo accadere.

A sentire Markovitz, per identificare Merida come lesbica bastano il suo rifiuto di sottostare al tradizionale ruolo di figlia e fidanzata obbediente, il suo disprezzo per le attività femminile a favori del tiro con l'arco; tutte cose che "faranno suonare un campanello negli spettatori gay che sentono di aver avuto un'infanzia 'diversa da quella degli altri bambini' ".

Da qui i commenti salaci e/o offesi degli utenti.

"Trovo offensivo che bastino il suo interesse per gli hobby maschili, il non volere essere costretta a sposare qualcuno che non vuole e restare rinchiusa nel ruolo di madre e moglie, per fare di Merida una lesbica", scrive uno di loro, mentre un altro si chiede allora quale possa essere l'orientamento sessuale di tante eroine dei romanzi ottocenteschi che sfidavano le convenzioni sociali rifiutando i matrimoni di convenienza.

In realtà, il giornalista, qualche riga più giù, chiarisce il proprio pensiero specificando che Merida rappresenta sicuramente un passo avanti rispetto alle sue colleghe principesse, suscitando l'interesse non solo dei gay ma anche di tutti quelli che hanno lottato per non lasciarsi omologare in un ruolo pre-assegnato. Quindi è un personaggio che può essere apprezzato e sentito come affine da tutti gli spettatori, siano essi gay o etero.

Resta però il dubbio, sollevato da alcuni utenti, che l'articolo non sia altro che un modo per fare polemica e alimentare un po' il traffico di commenti, puntando l'attenzione su una questione che in realtà non esiste per far scatenare un po' il dibattito

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova principessa Disney è lesbica?

Today è in caricamento