rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Spettacoli&Tv

E' morto Michael Nyqvist, il cattivo di "Mission impossible"

L'attore svedese da tempo lottava contro un cancro al polmone. Aveva 56 anni

Michael Nyqvist, l'attore svedese nemico di Tom Cruise in "Mission Impossible" e il Mikael Blomkvist nella trilogia Millennium tratta dai romanzi di Stieg Larsson, è morto all'età di 56 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro.

Nato a Stoccolma, vissuto in orfanotrofio, il padre biologico è un farmacista italiano originario di Firenze che non sapeva della nascita del figlio. Adottato da una famiglia di Malmoe, a 30 anni, quando è nata la sua prima figlia, Nyqvist si è messo sulle tracce dei genitori biologici, ritrovando, dopo quasi sei anni di ricerca, la madre, svedese, e dopo otto anni, invece, il padre. 

Michael Nyqvist ha iniziato a recitare in Svezia nei primi anni '80, ma la popolarità è arrivata nel 2009, quando ha incarnato Mikael Blomkvist nella trilogia "Millennium", ispirata ai romanzi di Stieg Larsson. Due anni dopo, nel 2011, si è trasformato nel cattivo di "Mission Impossible: Protocollo fantasma", e poi ancora in "John Wick", nel 2014. Doveva apparire nel film di Terence Malik, "Radegonda", che uscirà al cinema nel 2018.

"A nome della famiglia di Michael Nyqvist - si legge in una nota diramata dal suo portavoce - è con grande tristezza che posso confermare che il nostro amato Michael, uno degli attori svedesi più rispettati e famosi, è morto circondato dalla famiglia dopo una battaglia di un anno contro il cancro al polmone. Il buon umore e la passione di Michael erano contagiosi per chi lo conosceva e lo amava. Il suo fascino e il suo carisma erano innegabili e il suo amore per l'arte era evidente a tutti coloro che hanno avuto il piacere di lavorare con lui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Michael Nyqvist, il cattivo di "Mission impossible"

Today è in caricamento