Giovedì, 23 Settembre 2021
Spettacoli&Tv

La 'confessione' di Mingo: "Non sono giornalista, faccio l'attore"

L’ex inviato di 'Striscia' intervistato da Rai 3 ha commentato la vicenda sui presunti servizi falsi affermando che lui recita di mestiere e non a caso sta presentando un film in prossima uscita

Domenico De Pasquale, in arte 'Mingo', ospite degli studi di Rai 3, ha rilasciato una breve dichiarazione sulle vicende che l’hanno coinvolto insieme al collega Fabio sui presunti servizi falsi fatti ai danni di 'Striscia la notizia'. 

In giro per la Puglia per presentare il film 'Nomi e cognomi' di cui è uno dei protagonisti, alla domanda del conduttore del Tg 3 su come l'ex inviato del tg satirico rapporti il personaggio del giornalista coraggioso che si spende per la verità interpretato nella pellicola con le vicissitudini inerenti il probabile divorzio da 'Striscia', la risposta di De Pasquale è stata: "Io non sono giornalista, io di mestiere faccio l'attore. Punto. Per adesso mettiamo un punto".

Molto stringato è apparso, dunque, il commento di uno dei due personaggi televisivi coinvolti nella questione, a carico dei quali la Procura di Bari ha aperto un'inchiesta per simulazione di reato insieme ad altre persone, tra cui l’attore che ha partecipato alla presunta messa in scena e tutti coloro che hanno realizzato il servizio su un falso avvocato risalente al 2013.

I due inviati baresi sono stati licenziati dal programma nei giorni scorsi e alla luce di quest'ultima enigmatica affermazione, la faccenda pare diventare sempre più ambigua. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 'confessione' di Mingo: "Non sono giornalista, faccio l'attore"

Today è in caricamento