Sabato, 24 Luglio 2021
Spettacoli&Tv

Addio al mimo del 'Gabibbo': il cordoglio di Striscia sui social, da Greggio alla Hunziker

Conduttori e veline hanno ricordato via social Gero Caldarelli, l'attore che dal 1990 animava il pupazzo simbolo della trasmissione, venuto a mancare nella giornata di ieri 20 agosto

Michelle Hunziker e il Gabibbo

"Gero è riuscito a dare a un pupazzo, che nasceva arrogante, grazia e poesia". Così, con un messaggio commovente, Antonio Ricci, regista ed autore di Striscia la notizia, ha dato per primo la notizia della morte di Gero Caldarelli, il mimo che dal 1990 animava il Gabibbo, venuto a mancare nella giornata di ieri 20 agosto. Poi è stata la volta dell'intera famiglia del tg satirico: conduttori, veline ed ex veline, hanno voluto regalare via social un pensiero all'attore torinese con cui hanno condiviso anni di lavoro. Dalle parole dello storico volto della trasmissione Ezio Greggio al post dell'ex velina Antonella Mosetti, ecco le emozionanti dediche pubblicate online. 

Di seguito i messaggi postati sui social da conduttori e veline: 

Ciao Gero. Che bella persona eri. Ti conoscevo dai tempi di "Quelli di Grock". Mi restano nella memoria una marea di aneddoti, battute, serate insieme . Ho davanti agli occhi il tuo stile inconfondibile dentro e fuori il guscio del Gabibbo. Fuori un omino minuto, spaurito. Dentro un omone, eri un grande. Il pupazzo rosso portato in vita da un bravo artista dell'espressione gestuale come te. Ma non eri solo un mimo: nelle tue movenze c'era oltre all'arte antica del gesto senza parola, anche la poesia del movimento e l'invenzione comunicativa. Tu dentro a quella seconda pelle, a quella stoffa rossa, eri il cuore e i muscoli del Gabibbo. Perfino quel faccione del pupazzone che apparentemente aveva una sola espressione, con i tuoi movimenti cambiava. Sorrideva, diventava dubbioso, si infervorava. Ti ricorderò sempre con quegli occhietti vispi, la camminata da film muto, la voce uscita da un cartoon. Vivevi in un'altra dimensione. Eri come un personaggio uscito da una fiaba di Walt Disney mentre camminavi nei corridoi di Striscia, con quel saccone sulle spalle grande almeno due volte te che dentro celava la tuta-Gabibbo. A Natale mi mancherà il tuo regalo, quei pupazzetti e quei quadretti che realizzavi con spugna colorata che rappresentavano la tua semplicità, la tua sensibilità, l'essere un eterno bambino. Addio Gero @striscia_official @social_mediaset #striscialanotizia #eziogreggio #gabibbo #èluiononèlui

Un post condiviso da Ezio (@ezio_greggio) in data:

Ciao Gero , Bisticciamo come bimbi , facendoci gli scherzetti, dal 1999. Mi manca e mi mancherà il mio fratellone!

Un post condiviso da Maddy (@maddalenacorvaglia) in data:

Arrivederci Gero ??????????#persempre#tu#canale5#ricordi#indelebili @mediaset_canale5 #paperissimasprint#gabibbo

Un post condiviso da Antonella Mosetti (@antonellamosetti) in data:

Oggi è volato via il nostro Piccolo Grande Gero??? Ciao Gero... Riposa in pace?

Un post condiviso da Irene Cioni (@irenecioni_official) in data:

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al mimo del 'Gabibbo': il cordoglio di Striscia sui social, da Greggio alla Hunziker

Today è in caricamento