Venerdì, 7 Maggio 2021

Achille Lauro pubblica il poster del suo nuovo album: “Lo hanno censurato, ma io me ne frego”

Sui social la denuncia del cantante sulla mancata affissione a Milano del cartellone che doveva pubblicizzare il suo nuovo album in uscita domani, 24 luglio

Achille Lauro

“Questa é l’immagine che avreste visto oggi nel maxi-cartellone di Corso Como a Milano ma la pesante mano della censura delle pubbliche affissioni lo ha impedito. Io invece la regalo a tutti voi e come sempre ‘Me ne frego’": scrive così Achille Lauro, citando il titolo della canzone che ha presentato all'ultimo Festival di Sanremo, a corredo del post sul poster che doveva pubblicizzare il suo nuovo album, ‘1990’, in uscita domani, 24 luglio. Nella foto l’eccentrico cantante è ritratto in versione 'bambola', con stivali di lattex alti fin sopra il ginocchio, calzoncini short viola cangiante e torso nudo tatuatissimo, crocifisso su una croce composta da caramelle marshmallow.

In un post successivo l'artista ha pubblicato il trailer dell'album, in cui, mentre scorrono le immagini della stessa 'bambola' androgina del poster, racconta la sua adolescenza di ragazzo al limite nella periferia nord-est di Roma. "Questa è come una testimonianza - dice - dormivamo tre ore a notte, uscivamo alle cinque di mattina e dicevamo 'andiamo a fa' la spesa'. Dormivamo su un caz*o di materasso per terra, via Monte Cervialto precisamente. All'inizio scherzavamo. Eravamo io, Fabrizio, Alessandro, Emiliano, Francesco, Val Padana (altra via della zona). Eravamo veramente pazzi. Per tutti i pischelli che non gliel'hanno fatta - Roberto, Matteo - essere qui o essere in cielo è uguale", conclude.

“Dormivo su un materasso per terra, ora scelgo in quale stanza passare la notte e con chi”

Achille Lauro aveva già condiviso sui social la soddisfazione per la firma di quello che aveva definito “il più importante contratto discografico degli ultimi 10 anni”.

“Dormivo su un materasso per terra, adesso scelgo in quale stanza passare la notte e con chi”, aveva esordito facendo un chiaro riferimento ad un passato segnato da condizioni economiche tutt’altro che rosee: “Sto lavorando a 2 album. Con il primo ci divertiremo, con il successivo cambieremo la musica italiana”.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Achille Lauro pubblica il poster del suo nuovo album: “Lo hanno censurato, ma io me ne frego”

Today è in caricamento