Sabato, 12 Giugno 2021
botta e risposta

Al Bano: "Il vaccino? Non c'è da fidarsi". Ma il conduttore ribatte in diretta

Il cantante, 78 anni, si era già detto contrario ad offrirsi come testimonial della campagna vaccinale: "Non sarei adatto"

Al Bano, 78 anni

Ospite di Fuori dal coro, il programma di Mario Giordano in onda su Rete 4 ogni martedì sera, il cantante Al Bano, 78 anni, ha lasciato intendere di non fidarsi dei vaccini utili alla battaglia contro l'emergenza coronavirus. Un'esternazione che ha trovato la pronta replica del conduttore e suscitato dibattino online.  

Al Bano, le perplessità sui vaccini e la replica di Mario Giordano

Nel corso della puntata di ieri sera, il cantante di Cellino San Marco è stato invitato a dire la propria opinione sui temi più caldi del momento. Non solo la pandemia, ma anche la crisi di governo e i problemi economici causati dall'emergenza, anche in virtù della sua attività di imprenditore vinicolo nella sua tenuta in Puglia. Ad attirare l'attenzione, la domanda sul vaccino. "Lo farai?", ha chiesto Giordano. E Al Bano ha risposto: "Quando mi chiameranno ci penserò. Non c'è da fidarsi, io la domanda me la pongo. Tu? Gli ultimi risultati non danno sicurezza". Ma il conduttore si è mostrato in disaccordo e ha replicato: "Non è proprio così ma il problema non si pone visto che non ci sono".

Tutte le celebrità in campo per il V-Day: chi si vaccinerà (e chi no), da Maria De Filippi a Luxuria

"Io testimonial per i vaccini? Non sarei adatto"

Già nelle scorse settimane il cantante pugliese si era così pronunciato sulla campagna vaccinale: "Se gli esperti della sanità dicono che il vaccino è una cosa importante e sicura e che non ha effetti collaterali, bisogna farlo. Non posso dimenticare quando alle prime elementari eravamo tutti in fila per farlo, pronti con il braccio scoperto. Era il vaccino contro la poliomielite. Se serve, quindi, bisogna farlo, ma se è un vaccino esperimento, lo facciamo fare a chi fa gli esperimenti''. 

Quanto alla sua disponibilità a fare eventualmente da testimonial, si era inoltre detto contrario: "Non sono il personaggio adatto. Mi occupo di musica, di vino e non di medicina e farei ridere i polli''. Ma è giusto che vip, artisti o influencer facciano da testimonial ? ''Per fortuna siamo in un clima di libertà e ognuno fa quel che sente di dover fare. Io una responsabilità del genere non sento di prendermela".

Al Bano: "Il vaccino? È importante, facciamolo fare a chi fa esperimenti" 

"Non sono per la monarchia, ma per il buon governo"

L'intervista di ieri sera con Mario Giordano è poi proseguita con alcune considerazioni sul governo in crisi.  "Siamo al punto di rimpiangere la prima repubblica?" ha chiesto il conduttore all'artista. "E' difficile affrontare un argomento del genere - ha risposto - Quello che mi dà fastidio: gli italiani vanno a votare e poi si fa di tutto per far cadere il governo. Abbiamo il Vaticano che da 2mila anni ci insegna qualcosa". "Ma perché sei per la monarchia?" ha chiesto Giordano. " No, sono per il buon governo", la replica. 

Al Bano: "Rimandare il Festival di Sanremo a tempi migliori, l'anno scorso non s'è venduta una copia"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Bano: "Il vaccino? Non c'è da fidarsi". Ma il conduttore ribatte in diretta

Today è in caricamento